Quando in una relazione improvvisamente uno dei due “scompare”: il fenomeno del “Ghosting”

Condivisioni
Ghosting cos'è?
Leggi con attenzione

Il termine “ghost” in inglese vuol dire fantasma. In realtà non esiste il corrispettivo verbale, ovvero “ghosting”, che potremmo tradurre come fare il fantasma, diventare un fantasma: ma questo curioso neologismo è stato coniato pochi anni fa, nel 2014, per indicare un fenomeno ben circostanziato e in cui molti, purtroppo, si riconosceranno.

Cos’è il fenomeno del Ghosting

Quando una relazione d’amore finisce, ci possono essere molti modi in cui avviene la separazione. Ci si può lasciare in modo bellicoso, con litigi e piatti lanciati,  in maniera amichevole, con tanti auguri reciproci di buona fortuna. Ci può essere una separazione lacrimevole con uno dei due (il lasciato, di solito) che si scioglie in lacrime e si dispera. Infine, c’è il ghosting.

La spiegazione è presto data: uno dei due, semplicemente, scompare. Non si fa più sentire, né vedere; non risponde ai messaggi o al telefono, si volatilizza proprio come se fosse un ectoplasma.

Come ben sa chi l’ha vissuta, questa esperienza è davvero traumatica per il partner che viene lasciato senza il bene di una spiegazione. A lungo si resta “appesi”, attendendo una chiamata, una risposta, un contatto che faccia capire cosa è accaduto. Ma può capitare di restare in attesa per anni, in un limbo di incertezza che resterà per sempre senza soluzione.

Ci si potrebbe chiedere perché mai una persona adulta debba assumere un atteggiamento tanto infantile: le risposte possono essere tante.

Perchè si verifica il fenomeno del ghosting

Di base c’è il bisogno di scappare dai problemi per l’incapacità di affrontarli, o per la paura di suscitare la delusione e il dolore altrui. Secondo alcuni psicologi c’è anche una sottile vena di narcisismo.

Leggi anche  Philofobia: quando l'amore fa paura

Lasciando qualcuno senza una parola, gli si impedisce di recidere del tutto il legame. L’altro continuerà a pensare a noi, al perché ce ne siamo andati, e in modo morboso e contorto continuerà ad amarci, ad aspettarci, a desiderarci.

C’è poi un ulteriore aspetto da considerare, ed è l’epoca tecnologica nella quale siamo immersi. Al giorno d’oggi comunicare faccia a faccia è diventato più difficile perché ci si è abituati a farlo attraverso i social o i messaggi telefonici.

Loading...

Il confronto reale con l’altro, anche se l’altro è un compagno con cui si sono trascorsi tanti momenti e con il quale si è condivisa la vita, diventa difficoltoso, quasi impossibile.

Il ghosting è un fenomeno sempre più diffuso, e non risparmia nemmeno i vip: ha fatto scuola il caso di Charlize Theron che si è dileguata nel nulla per liquidare il suo ex, Sean Penn. Eppure verrebbe da pensare che una persona a cui si è voluto bene, anche se poi quel bene è svanito, meriti qualcosa di più.

Essere abbandonati senza una parola impedisce di elaborare il distacco e di passare oltre: forse è esattamente questo che vogliono i “fantasmi dell’amore”.

Loro vogliono andare avanti, lasciando legato l’ex partner ai ricordi di un amore finito. Allora deve essere chi viene abbandonato a trovare il coraggio, e anche l’orgoglio, di non abbandonarsi ad un’attesa infruttuosa e di ricominciare ad amare scegliendo qualcuno più degno.

Articoli da leggere:

Loading...
loading...
Advertisement
Top