Noi donne lo sappiamo bene quanto sia importante la scelta di un taglio che valorizzi il nostro aspetto e ben si adatti ai lineamenti del viso.

Ogni volta in cui sentiamo un forte il bisogno di cambiamento, la prima cosa da cui partiamo sono i capelli . E allora proviamo a scegliere un colore che metta in risalto i nostri occhi o che possa ’scontarci’ qualche anno, oppure optiamo per un taglio di capelli che sia in grado di conferirci un aspetto più sbarazzino o al contrario più raffinato. 

Certo è che nel momento in cui decidiamo di tagliare i capelli il primo dubbio che ci assale è “mi staranno bene?”

A quel punto sondiamo il parere di amiche e famigliari, ma in genere sono abbastanza discordi e contrastanti.

Esiste però una accurata regola, adottata da tempo da molti hairstylist internazionali  che in qualche modo potrà aiutarti a sciogliere qualche perplessità sul risultato finale.

Questa regola conosciuta come ’ regola del 5.5 cm ’ è molto semplice da mettere in pratica, avrai bisogno solo di una matita e di un righello.

Ecco cosa devi fare:

posiziona orizzontalmente la matita al di sotto del mento e il righello perpendicolarmente in modo da formare un angolo retto.

Misura la distanza tra il punto di intersezione e il lobo dell’orecchio: se la distanza è minore di cm 5,5 sicuramente puoi dare un taglio netto ai capelli e recarti dal parrucchiere sicura che non te ne pentirai, mentre al contrario se la distanza è superiore a cm 5,5 faresti bene a scegliere un taglio più lungo perchè valorizzerà maggiormente i tuoi lineamenti.

Secondo alcuni esperti è tutta una questione matematica, di angoli e misure.

Basta guardare l’esempio che riguarda queste due attrici: Michelle Williams ha un taglio corto adatto alle dimensioni del suo viso più tondo e piccolo, mentre Liv Tyler che ha un ovale più allungato viene meglio valorizzato da una lunghezza di capelli media.

Se hai trovato utile questo consiglio condividilo con le tue amiche!