La bellezza di una donna comprende molte cose, ma di certo in buona parte è determinata dai suoi capelli . Non importa che siano lunghi o corti: ciò che conta è che siano lucidi, setosi e sani . A tale scopo è opportuno usare gli oli essenziali .

Gli oli essenziali sono estratti naturali capaci di nutrire fino in fondo il bulbo pilifero; sono preferibili ad altri prodotti in commercio perché non sono chimici, quindi non danneggiano in alcun modo il cuoio capelluto . Il segreto sta nello scegliere quello più giusto per le caratteristiche dei propri capelli.

Ognuna di noi, infatti, è diversa: c’è chi ha capelli chiari, chi scuri; chi ha il cuoio capelluto secco, chi lo ha grasso. Usare l’olio essenziale più adatto ai propri capelli è quindi fondamentale per garantire la massima efficacia del trattamento.

Vuoi sapere qual è l’olio essenziale che dovresti usare? Continua a leggere!

CAPELLI DEBOLI E SFIBRATI: OLIO DI AVOCADO

Fonte: numeusa.com share

Se i tuoi capelli sono indeboliti dagli agenti atmosferici, dai lavaggi frequenti e dall’uso del phon, il rimedio migliore è l’olio di avocado. Questo olio ha infatti la capacità di donare corpo ai capelli senza però appesantirli o farli apparire unticci.

CAPELLI RICCI E SPESSI: OLIO DI BABASSU

L’olio di babassu si chiama olio ma in realtà ha consistenza burrosa. Ricco di vitamina A e acidi grassi, ha natura non comedogenica, vale a dire che non provoca irritazioni. Si tratta del rimedio migliore per chi ha capelli crespi: infatti riesce a domarli e a definire e rendere lucidi i ricci.

CAPELLI TINTI: OLIO DI MARULA

L’olio di marula viene estratto dai semi di un albero di origini africane ed è molto efficace per rigenerare i capelli di chi li tinge spesso. Le tinture sono infatti molto aggressive e rendono i capelli deboli, senza corposità.

L’olio di marula è ricco di antiossidanti, specie di vitamina C ed E, e riesce a rendere i capelli più forti dando però loro leggerezza e ariosità.

CAPELLI GRASSI: OLIO DI MELALEUCA (TEA TREE)

Chi ha il cuoio capelluto molto grasso può soffrire di forfora , un inestetismo davvero fastidioso. La cute pizzica e sulle spalle ci si ritrova quella sgradevole patina bianca . L’olio di melaleuca è ottimo per riequilibrare il sebo in eccesso in quanto ha proprietà antifungine e antibatteriche.

Inoltre riesce anche a rimuovere le cellule morte , dando ai capelli un aspetto più sano e permettendo loro di crescere più rapidamente.

CAPELLI SECCHI: OLIO DI ARGAN

I capelli secchi soffrono in particolar modo durante l’inverno, quando il clima freddo e soprattutto l’aria gelida li indeboliscono ancora di più. L’olio di argan non solo riesce a proteggere la chioma dagli agenti atmosferici, ma in più la irrobustisce dalle radici.

COME USARE L’OLIO ESSENZIALE SUI CAPELLI

Ora che sai qual è l’olio migliore per il tuo tipo di capello, applicalo con cura dalle radici alle punte prima di fare lo shampoo. Lascia in posa una decina di minuti, poi risciacqua e lava . Ripeti il trattamento almeno una volta alla settimana e vedrai i risultati in pochissimo tempo!