Acne – mappa del viso per scoprire come stai

Condivisioni
Leggi con attenzione

Sapevi che la zona del viso in cui compare l’acne, secondo la medicina cinese, è un campanello d’allarme per patologie a cui non avresti mai pensato? Magari non hai dato troppa importanza alla parte in cui compare l’acne, ma leggendo la mappa del viso che di seguito spiegheremo forse troverai dei punti di riflessione che potranno aiutarti a scoprire come stai.

Acne nella parte superiore della fronte

Se la zona della comparse dell’acne riguarda la parte alta della fronte, potrebbero essere in corso infiammazioni a carico della vescica o dell’apparato digerente. In questo caso è bene seguire un’alimentazione particolarmente leggere, quindi via grassi e zuccheri, preferendo verdure e tisane depurative. E’ bene inoltre bere molta acqua per regolarizzare il lavoro della vescica, è anche consigliabile bere bevande antiossidanti, quale il te verde, o acqua calda e limone.

Acne nella parte bassa della fronte

Se l’acne compare nella parte bassa della fronte, potrebbero esserci delle difficoltà a carico dell’apparato cardiaco. Il cuore potrebbe quindi essere affaticato e, complice stress e vita sedentaria, da il campanello d’allarme con la comparsa di acne. É bene quindi praticare un po’ di sport, anche una camminata regolare, diminuire l’uso di caffè o bevande eccitanti preferendo cibi ricchi di Omega 3.

Acne intorno agli occhi e sulle sopracciglia

La comparsa di acne nella zone degli occhi potrebbe essere sintomo di problematiche a carico del fegato. Occorre quindi ripulire l’organismo alleggerendo il lavoro del sistema epatico. Pertanto via cibi grassi, alcool, latticini, cene pesanti e spuntini notturni. Meglio invece preferire cibi depurativi quali aglio, pompelmo, lime, limone o tè verde.

Acne nelle orecchie

La comparsa di acne nelle orecchie potrebbe essere un campanello d’allarme di una qualche disfunzione renale. Le cause potrebbero essere tante, come ad esempio il poco riposo, una dieta eccessivamente proteica, assunzione di pochi sali minerali. Occorre quindi idratarsi di più, seguire una dieta più bilanciata e diminuire sensibilmente l’uso si sale in cucina.

Acne sul naso

L’acne che si sviluppa in questa zona del viso segnala che il pancreas sta subendo un stress. Il malfunzionamento del pancreas solitamente causa gonfiori e crampi addominali o cattiva digestione. Per ovviare a questa problematica è consigliabile aumentare le dosi di frutta e verdura.

Loading...
Leggi anche  Capelli grassi? Ecco 10 consigli per prendertene cura.

Acne sulle guance

La comparsa di brufoli acneici sulle guance è sintomo di un problema alle vie respiratorie. In questo caso ci si potrebbe trovare in presenza di stati di allergie, asma, infezioni o eccessiva presenza di aria inquinata. Non è trascurabile infine l’associazione di acne sulle guance al fumo, sia attivo che passivo. Occorre quindi eliminare i fattori di rischio e procedere con controlli approfonditi.

Acne sul mento

Se l’acne compare nella zona centrale del mento, potrebbero essere in corso delle problematiche relative all’intestino tenue o dello stomaco. Potrebbero essere in corso pertanto allergie alimentari che manifestano la loro presenza proprio in questo modo. E’ altresì probabile che si stia seguendo un piano alimentare poco corretto. Anche lo stress o la carenza di sonno potrebbero ripercuotersi sulla salute di intestino e stomaco, dando come sintomo evidente proprio l’acne sul mento. È bene quindi rallentare i ritmi e cercare di riposare il più possibile.

Quando invece l’acne compare nella zona laterale del mento, si potrebbe essere in presenza di una squilibrio ormonale. Sono interessate a questo tipo di manifestazione soprattutto le donne, che come sappiamo, sono maggiormente soggetti a sbalzi ormonali durante il ciclo, ma talvolta anche lo stress emotivo può provocare squilibri ormonali, occorre in questo ritrovare il giusto equilibrio aiutandosi con meditazione o yoga. È bene inoltre assumere alimenti ricchi di Omega 3 ed alcune erbe che aiutano a bilanciare gli ormoni come ad esempio liquirizia, tè verde, basilico.

Articoli da leggere:

Loading...
loading...
Advertisement
Top