Menù

Capelli danneggiati e sfibrati dal mare? Prova questi rimedi d’emergenza!

Condivisioni
Leggi con attenzione

La cura dei capelli è fondamentale per garantire alla nostra chioma un aspetto sano e lucente. Molte sono le cause che possono danneggiarli, ad esempio gli agenti atmosferici, come sole e inquinamento, e l’uso di prodotti che contengono sostanze chimiche troppo aggressive che ne influenzano la struttura e di conseguenza la robustezza. Se all’osservazione i capelli appaiono sfibrati, spenti e senza “corpo” è arrivato il momento di correre ai ripari al fine di evitare conseguenze peggiori. In questo periodo dell’anno è più facile che i capelli soffrano: le lunghe esposizioni al sole, i lavaggi frequenti e i bagni in piscina possono renderli più fragili, soprattutto se non ci siamo preoccupate di usare le giuste precauzioni per proteggerli, ma non tutto è perduto e in poche mosse riacquisteranno la loro naturale bellezza:

Parola d’ordine: spuntarli – Se le punte sono sfibrate o notate la presenza di doppie punte, la prima cosa da fare è tagliarle fin dove hai il coraggio. I capelli cresceranno più sani e lucenti. Al rientro dalle vacanze, questa è anche un’occasione per rinnovare o cambiare un taglio di cui ormai siete stanche. 

shutterstock 150925391 6ad44


Evitare l’uso dell’asciugacapelli – durante la fase riparativa, una volta spuntati, sono da evitare il più possibile piastre e ferri arricciacapelli: il calore diretto è aggressivo. Se è necessario metterli in piega sono da preferire i bigodini, così come un’asciugatura naturale è preferibile a quella con phon.

 

shutterstock 127677827 dd1e3


Evitare tinte e trattamenti di decolorazione – i capelli danneggiati hanno bisogno di respirare. E’ consigliabile rimandare a momenti migliori permanenti e trattamenti di decolorazione che con l’aggiunta di tinte causano al capello ulteriore stress e fragilità.

shutterstock 214751776 e0b7a

Loading...

Utile un trattamento a base di olio di oliva o di altri oli vegetali per reidratare i capelli, da stendere e lasciare in posa per 15 minuti prima di procedere al lavaggio abituale con acqua tiepida.

shutterstock 55155559 f4137


Ricordiamo però che questi sono rimedi d’emergenza ai quali non si dovrebbe mai arrivare. Basta poco per evitarlo e per mantenere in salute i capelli. Usate prodotti specifici per il lavaggio, meglio se naturali e controllate sempre sulla confezione, che non vi sia la presenza di alcune sostanze chimiche come il Sodio lauriletere solfato, soprattutto negli shampoo e nel balsamo, che priverebbe il capello durante il lavaggio della sua pellicola protettiva naturale di sebo. 

shutterstock 191048789 1 ceed4

Articoli da leggere:

Loading...
Advertisement
Top