Guida alla treccia, l’acconciatura senza tempo.

Condivisioni
Leggi con attenzione



La treccia è da sempre una pettinatura molto cara a noi donne. Si inizia a portarle da piccole per tenere in ordine i capelli e, crescendo, si impara ad amarne la forma e le tantissime acconciature che si possono realizzare partendo da un semplicissimo intreccio di capelli

Che si portino lunghissimi o corti, infatti, la treccia può sempre tornare utile per dare quel tocco in più ad una pettinatura altrimenti sempre uguale. 

Ma come fare a realizzarle? 

Di seguito troverete alcune immagini delle trecce più famose e, a seguire, un paio di tutorial che vi mostreranno passo dopo passo come realizzare facilmente un’acconciatura diversa dal solito ed in grado di farvi sentire ancora più belle.


Treccia classica

È la prima treccia che viene in mente quando si sente il nome di questa acconciatura. Perfetta per ogni tipo di viso e adattabile a capelli di varia lunghezza. La treccia è un po’ l’acconciatura che ci salva nei momenti in cui i capelli non sono al top ed una coda risulterebbe troppo sportiva. Solitamente si porta al centro ma in alcuni casi può risultare più sbarazzina se portata di lato.

Per realizzarla vanno divisi i capelli in tre sezioni uguali. Le due laterali andranno quindi sovrapposte in modo alternato a quella centrale. Si procede per tutta la lunghezza e a pochi centimetri dalla fine si ferma il tutto con un elastico.

Treccia alla francese

Elegante ed amatissima dalle più romantiche è la treccia che parte dall’alto e che si dimostra perfetta in caso di capelli poco puliti. Si inizia dall’alto realizzando una semplice treccia. Una volta finita si prenderanno due ciocche sovrapponendole alla treccia appena fatta come se questa fosse la ciocca centrale della treccia classica. Si procede così fino ad arrivare alla fine, fermando come sempre l’acconciatura con un elastico.

Altri tipi di trecce

Le trecce però possono essere realizzate in svariati modi. Se si ha voglia e pazienza è possibile creare effetti sempre diversi e tutto con il semplice intreccio di alcune ciocche di capelli. Si può quindi avere un aspetto sbarazzino o sofisticato, rigido o romantico. 

Loading...
Leggi anche  La forma del viso dice chi sei. Scopri cosa dice di te!

Come fare? A seguire alcuni tutorial visivi scelti per voi dalla ampia galleria offerta da pinterest.

Un’idea perfetta per una serata speciale. Si inziia con due trecce ed una volta terminate le si posiziona come in figura, fermandole con delle forcine dello stesso colore dei capelli.

i.pinimg.com


Una versione più romantica e giornaliera di quanto visto prima. In questo modo potrete mantenere i capelli sciolti rendendoli al contempo più ordinati e con quel tocco di originalità che non guasta.

.pinimg.com


Questa è invece una treccia che si fa partendo da sotto in modo da farla terminare in una coda ed avere l’intreccio sulla nuca. Una versione originale e sofisticata per rendere una coda particolarmente chic.

pinimg.com


Altra treccia utile a rendere più particolare una coda. In questo caso dopo aver fatto due trecce laterali si andrà a chiuderle in una coda che andrà girata al contrario per ottenere l’effetto che vedete nell’ultima immagine.

i.pinimg.com




Una treccia morbida e laterala è quella del prossimo tutorial. Perfetta per una serata romantica nella quale si desidera farsi notare ma senza esagerare.

i.pinimg.com


Come avete visto, le possibilità sono infinite e l’unico limite è solo quello dato dalla vostra fantasia. 

Articoli da leggere:

Loading...
loading...
Advertisement
Top