Menù

Nail art: gel o smalto semi-permanente? Scegli la tecnica più adatta a te

Condivisioni
Leggi con attenzione

Stai pensando alla decorazione per le tue unghie ma non sai scegliere tra il gel e il semi-permanente? Ecco tutti i pro e i contro delle due tecniche più diffuse della nail art

Nail art con tecnica Gel

La tecnica con Gel prevede una ricostruzione dell’unghia vera e propria. Si tratta di una metodologia piuttosto complessa che prevede l’utilizzo di particolari strumenti appositamente concepiti e che normalmente si trovano solamente nei saloni estetici. La sua realizzazione richiede inoltre una certa maestria e una buona esperienza. Per queste ragioni non è molto indicato farla a casa, ma è sempre consigliabile affidarsi a professionisti del settore.

Come avviene:

L’estetista lavora l’unghia con una tecnica chiamata fresatura. In questo modo la parte superficiale dell’unghia naturale verrà limata per permettere un miglior fissaggio dell’unghia artificiale. Questa verrà poi posizionata sopra quella naturale e poi entrambe verranno ricoperte dal gel che eliminerà ogni eventuale scalino o difformità e renderà la ricostruzione molto resistente.

A questo punto si procede con l’asciugatura tramite lampada UV e quindi alla limatura dell’unghia per conferirle la forma e la lunghezza desiderata. Solo a questo punto si procederà con la nail art vera e propria per realizzare la decorazione finale prescelta.

L’unghia così ricostruita va ritoccata tramite refil almeno ogni 3 o 4 settimane, in base alla velocità di crescita dell’unghia. Va fatto poi un riadattamento dopo alcuni refil per ripristinare la giusta forma dell’unghia.

Pro: Lunga durata grazie ai ritocchi e possibilità decorative pressoché infinite.

Contro: Tecnica invasiva e abbastanza costosa.  

Loading...

Smalto semi-permanente

Si tratta di un prodotto a metà fra il comune smalto per unghie e il gel per la ricostruzione. Un tempo la realizzazione della nail art con questa tecnica era appannaggio esclusivo di estetiste esperte, oggi invece si può fare anche a casa. Non richiede particolari abilità e il materiale necessario è facilmente acquistabile da chiunque. L’unico attrezzo particolare, ma davvero utile, è la lampada per asciugatura UV.

Leggi anche  Scrub per labbra secche: come farlo in casa

Come avviene:

Si applica come uno smalto comune sull’unghia, preparata con una normalissima manicure. Successivamente va fatto asciugare tramite esposizione alla lampada UV, specifica per nail art. Si tratta di un passaggio essenziale perché questo speciale smalto contiene sostanze foto indurenti. Lo smalto semi-permanente dura almeno 3 settimane e va rimosso solo con i solventi specifici per questo tipo di smalto. Va poi riapplicato nuovamente ripartendo dall’inizio.

Pro: Basso costo, tecnica poco invasiva e alla portata di tutti

Contro: Minor durata nel tempo, impossibilità di fare ritocchi e impossibilità di intervenire sull’unghia con allungamenti o correzioni di forma.

Articoli da leggere:

Loading...
loading...
Advertisement
Top