Sai che tipo di pelle hai? Ecco come la riconosci!

Condivisioni
Leggi con attenzione

Capire il tipo di pelle che si ha è fondamentale per poter scegliere i prodotti e le cure specifiche ed ottenere così il massimo dai trattamenti a cui ci si sottopone. Questa indagine è spesso sottovalutata, ma basta davvero poco per riconoscere il proprio tipo di pelle. Ecco le caratteristiche che contraddistinguono i 5 tipi principali di pelle.

PELLE GRASSA O MISTA

Quella grassa è un tipo di pelle in cui la produzione di sebo è eccessiva. Di solito si tratta di una caratteristica genetica, ma a volte intervengono altri fattori che causano uno squilibrio, come i cambiamenti ormonali o l’utilizzo di prodotti troppo aggressivi. Anche fattori esterni come un clima caldo e umido possono aggravare il problema.

I segni della pelle grassa sono pelle unta, colorito spento, pori dilatati, punti neri e brufoli.

Quando queste caratteristiche si evidenziano solamente sulla zona T, ossia mento, naso e fronte, la pelle più che grassa viene definita mista.

PELLE SECCA

Al contrario della pelle grassa, la pelle secca è il risultato di una scarsa produzione di sebo. A causarla intervengono fattori come l’età, le diete povere di grassi, prodotti per la detersione del viso poco adatti, prolungata esposizione al sole senza la dovuta protezione.

Una pelle secca si presenta opaca, fragile e sottile. La sensazione di secchezza e di pelle che tira è persistente ed è facile incorrere in irritazioni cutannee. Il viso è ruvido e compaiono le prime righe sottili.

PELLE NORMALE

Questo tipo di pelle non presenta nessuno dei segni visti in precedenza e chi ha la fortuna di avere una pelle normale sa che la propria produzione di sebo è regolare.

Leggi anche  Vuoi tagliarti la frangia da sola? Impara a farlo in poche mosse

La pelle presenta un aspetto mat, ma radioso e luminoso allo stesso tempo. Non ci sono imperfezioni e la sensazione al tatto è di morbidezza ed elasticità.

Loading...

Purtroppo questo tipo di pelle, molto frequente nei bambini, è piuttosto rara negli adulti e anche quando è presente può essere temporaneamente messa a repentaglio da fattori esterni come il clima e lo smog.

PELLE SENSIBILE

Tutti i tipi di pelle visti in precedenza possono diventare sensibili. A causare una sensibilizzazione della cute possono intervenire diversi fattori, alcuni poco controllabili come il clima, i raggi solari e l’inquinamento. Altri fattori dipendono dallo stile di vita, come il fumo e lo stress.

La pelle sensibile si arrossa e si irrita facilmente, anche in modo frequente durante la giornata.

PELLE DISIDRATATA

La pelle si definisce disidratata quando occasionalmente porta i segni della pelle secca. In questo tipo di pelle si possono notare temporanei squilibri dell’apporto idro-lipidico all’epidermide che possono riguardare anche solo alcune zone del viso.

Il colorito è spento e opaco, la pelle tira e si presenta ruvida soprattutto nel contorno occhi e sulle guance, mentre è normale nella zona T.

Articoli da leggere:

Loading...
loading...
Advertisement
Top