Menù

Che tipo di cellulite hai? Diversi stadi di cellulite, diverse cure

Condivisioni
Leggi con attenzione

La cellulite non è sempre uguale per tutti e soprattutto non è sempre uguale nel tempo. Ci sono infatti diversi stadi di gravità di questa che è al tempo stesso un inestetismo e una malattia, e anche diverse forme, ciascuna delle quali ha cause e rimedi differenti.

Cerchiamo di far luce su questo argomento e di capire a quale categoria apparteniamo prima di intraprendere una cura, perché se sbagliamo tipo di cellulite probabilmente anche la cura risulterà errata.

Ecco i 4 stadi della cellulite

Loading...
  1. Primo stadio: Edematosa

    E’ la cellulite al primo stadio, e si concentra maggiormente su pancia, cosce, glutei e ginocchia. Solitamente colpisce le persone più giovani e spesso ad occhio nudo si nota poco. Si riconosce perfettamente però se si premono le zone incriminate tra indice e pollice, quando è facile notare la pelle a buccia d’arancia e ritenzione idrica, che però scompare appena si lascia la presa.

  • Rimedi

    La cellulite di questo tipo è abbastanza semplice da trattare perché i danni sono ancora lievi. Come indicazioni generali possiamo raccomandare di fare sport e movimento in genere, evitare la sedentarietà e le situazioni che possono portare al ristagno dei liquidi e una dieta ricca di frutta verdura e carni bianche. E’ bene evitare l’uso eccessivo di sale e bere molta acqua.

  1. Secondo stadio: Fibrosa

    La cellulite al secondo stadio presenta dei piccoli noduli che derivano dalla formazione di piccole parti fibrose. Quando arriva a questo stadio la pelle a buccia d’arancia diventa più evidente, tuttavia se trattata a dovere la cellulite è ancora reversibile.

  • Rimedi

    Per combattere questo tipo di cellulite valgono le regole viste per la cellulite al primo stadio, quindi movimento, dieta equilibrata e tanta acqua. A queste buone abitudini si possono aggiungere anche tisane specifiche da acquistare in erboristeria a base di caffeina, sambuco e alga bruna, che aiutano la lipolisi ed hanno un’azione drenante.

    Anche le creme e i sieri che sfruttano gli stessi principi attivi andrebbero usati periodicamente con cicli di cure costanti.

  1. Terzo stadio: Sclerotica Molle

    Quando arriva al terzo stadio la cellulite inizia a presentare noduli dolenti più consistenti, inglobati nelle fibre di collagene ormai indurite, Gli adipociti ingrossati formano una cellulite più evidente con pelle a buccia d’arancia e a materasso piuttosto visibile.

  • Rimedi

    Per porre rimedio alla cellulite al terzo stadio, oltre che seguire le indicazioni viste nei paragrafi precedenti, si possono effettuare sedute di massaggi, pressoterapia, mesoterapia, ultrasuoni e altri trattamenti con specifici macchinari. E’ bene in questi casi rivolgersi ai centri estetici o a dermatologi esperti per farsi consigliare il trattamento più adatto.

  1. Quarto stadio: Sclerotica Compatta

    La cellulite all’ultimo stadio presenta una pelle a materasso molto evidente e persistente. I noduli sono decisamente voluminosi e lo squilibrio cutaneo causato dalle fibre di collagene notevolmente irrigidite crea affossamenti e rigonfiamenti di notevole entità. Purtroppo quando arriva a questo punto la cellulite è irreversibile, anche se si può fare ancora qualcosa per migliorare l’aspetto estetico delle zone colpite.

  • Rimedi

    Quando la cellulite raggiunge l’ultimo stadio spesso le soluzioni indicate in precedenza non sono efficaci. A questo punto ci si può rivolgere ad un chirurgo estetico per vedere se ci sono le condizioni per effettuare una liposuzione che risolverebbe in parte il problema.

Leggi anche  Stop ai capelli grassi e spenti con l'utilizzo di prodotti naturali

Articoli da leggere:

Loading...
loading...
Advertisement
Top