Dolori mestruali: combattiamoli con i vecchi rimedi della nonna

Condivisioni
Leggi con attenzione

Tutte le donne, dalla pubertà alla menopausa, hanno un appuntamento mensile con il ciclo mestruale, alcune, le più fortunate, in quei giorni non accusano dolori e fastidi eccessivi ma, tantissime altre donne, soffrono di dolori mestruali, talvolta molto forti.

Spesso per combattere la sindrome premestruale si ricorre all’utilizzo di farmaci antinfiammatori ma, questi medicinali, possono avere effetti collaterali e causare fastidi allo stomaco, per questo possiamo provare ad utilizzare qualche vecchio rimedio della nonna o alcuni rimedi omeopatici per combattere i dolori mestruali in maniera naturale.
I rimedi della nonna, vecchi ma sempre efficaci:

Calore e bagno caldo
...
Il calore ha un effetto vasodilatatore e, anche se comporta un incremento del flusso mestruale, è un valido aiuto contro i dolori mestruali.
Fare un bagno caldo, non bollente, prima e durante il ciclo aiuta ad alleviare le donne da crampi, mal di pancia e mal di schiena, tipici sintomi mestruali.
La stessa azione antispastica e lenitiva si ottiene utilizzando la borsa dell’acqua calda, il suo calore aiuta a rilassare i muscoli addominali, l’importante è non porla mai direttamente sulla zona pelvica.
Prezzemolo
...
Il prezzemolo aiuta a regolarizzare il flusso mestruale e dona sollievo dai crampi, si può assumere sotto forma di succo, magari frullandolo con cetriolo, carota e barbabietola, altri alimenti antinfiammatori che possono aiutarci durante le mestruazioni.
Basilico
...
Il basilico contiene acido caffeico, una sostanza antinfiammatoria naturale che offre sollievo anche dai dolori legati al ciclo mestruale.
Si può bere sotto forma di tisana, aggiungendo alcune foglie di basilico in un litro di acqua calda, una volta raffreddata se ne può bere una tazza ogni due ore, per avere un sollievo costante da crampi e dolori.
Menta piperita
...
La menta piperita è un valido antinfiammatorio naturale che dona sollievo da diversi dolori, come quello mestruale, anche in questo caso si può assumere come una tisana, mettendo in infusione le foglie di menta in acqua calda e bevendone una o due tazze quotidianamente durante i giorni del ciclo.
Se siete per strada e venite colte improvvisamente da dolori mestruali potete mangiare qualche caramella alla menta, il risultato non sarà efficace come quello della tisana ma vi darà comunque sollievo dai dolori.
Cannella
...
La cannella ha molti benefici, è un antispastico e un antinfiammatorio capace di alleviare le persone da una grande quantità di dolori, tra questi vi sono quelli legati al ciclo mestruale.
Per assumerla si può utilizzare in cucina in diverse pietanze e, per un’efficacia maggiore e più rapida, potete versare un pizzico di cannella in una tazza di tè caldo.
Zenzero
© Maya Kruchankova / Shutterstock.com - 260123750
Già conosciuto per i suoi infiniti benefici, lo zenzero, è un alleato anche in caso di dolori mestruali.
Per assumerlo fate bollire per qualche minuto, in un pentolino pieno d’acqua, un pezzetto di zenzero, una volta intiepidita potete bere questa bevanda aggiungendo, a vostro gradimento, un cucchiaino di miele.
Rimedi omeopatici per i dolori mestruali
Per i rimedi omeopatici vengono utilizzate delle erbe, vendute sotto forma di granuli, utili per donare sollievo durante il ciclo mestruale, esse sono:

Actaea racemosa
...
è un rimedio omeopatico molto efficace ma se ne consiglia l’assunzione solo quando il dolore è unito a spasmi forti, in questo caso se ne possono assumere fino a cinque granuli ogni giorno.

Veratrum Album
...
Indicato per le donne che durante il ciclo mestruale avvertono un senso di debolezza, stanchezza e nausea. Se ne possono assumere cinque granuli e se il fastidio non passa dopo circa venti minuti se ne possono prendere altri cinque.

Magnesia phosphorica
© marekuliasz / Shutterstock.com - 282169940
utilissima per alleviare i dolori mestruali, basta assumerne cinque granuli per ottenere sollievo ma, se il disturbo persiste, se ne possono assumere altri cinque anche dopo 15 minuti dalla prima assunzione.

Salice Bianco
© Kalcutta / Shutterstock.com - 164140886
Contiene saligenina, una molecola dalle proprietà antidolorifiche e antinfiammatorie che si trova nella corteccia del salice bianco. Per assumerlo potete preparare una tisana con un cucchiaino di corteccia e 250 ml di acqua calda, fate riposare per circa dieci minuti e filtrate la bevanda prima di berla.

Articoli da leggere:

Leggi anche  Le mandorle fanno ingrassare? Benefici e Controindicazioni

Loading...
Loading...
loading...
Advertisement
Top