Forse non tutti sanno che vi è un forte legame tra la perdita di peso ed il sonno. E’ stato provato infatti che coloro i quali seguono un regime alimentare dimagrante, ed hanno sonni agitati durante la notte o dormono poche ore, facciano fatica a buttar giù i chili di troppo.

Lo studio condotto dai ricercatori, che hanno voluto trovare una correlazione tra il sonno e la dieta, è stata condotto su un campione di pazienti a cui è stato sottoposto un regime alimentare comune. La ricerca è stata eseguita in base alle differenti ore di sonno. Sono stati così formati 4 gruppi: sonno molto breve (4/5 ore di sonno a notte), sonno breve (5/6 ore per notte), sonno standard (7/8 ore a notte) e sonno lungo (oltre le 8 ore).  I ricercatori hanno poi analizzato  il comportamento dei diversi partecipanti allo studio ed hanno constatato che coloro che dormono un sonno standard riescono a seguire correttamente il piano alimentare e ricordando i vari alimenti da assumere nell’arco della giornata. Ma non solo, coloro che dormono 7/8 ore per notte sono quelli, che tra tutti, bevono un quantitativo di acqua maggiore. Tutti questo comportamenti positivi vanno ad incidere sicuramente sulla buona riuscita delle dieta, però c’è anche un fattore fisiologico da considerare.

Durante le notti fatte di sonni disturbati e poco tranquilli il corpo produce un particolare ormone, la grealia, che accende il desiderio di dolci e carboidrati durante la giornata. Non solo, coloro che dormono poco hanno livelli di leptina più bassi, questo ormone regola il senso di sazietà, pertanto chi dorme poco fa fatica a sentirsi sazio e soddisfatto del pasto, aumentando perciò le quantità. Da tutto ciò ne consegue una difficoltà a perdere peso.

E’ quindi importante cercare di dormire un sonno regolare lungo almeno 7 o 8 ore e per far ciò è bene assumere, prima di coricarsi, alcuni alimenti che possano conciliare il sonno come ad esempio delle tisane rilassanti ed evitare o quanto meno limitare, durante la giornata, cibi o bevande eccitanti che andranno ad incidere sulla qualità del sonno.

Ricordate dunque che il successo della dieta dipende anche dal sonno, quindi oltre che sul conteggio delle calorie concentratevi anche sul giusto riposo.