lipofilling al seno quando farlo

Lipofilling al seno: cos’è e a cosa serve

Il Lipofilling al seno è un intervento chirurgico che dona alle mammelle, volume e tonicità – utilizzando per il riempimento,  il proprio grasso corporeo dopo essere stato prelevato da alcune zone specifiche.

Vediamo insieme come funziona, come si svolge l’intervento e i costi di realizzazione.

Cos’è il lipofilling

Il seno è una delle parti più importanti nel corpo di una donna che tende a caratterizzare il suo lato femminile e sensuale. Conl’avanzare dell’età purtroppo, il cedimento cutaneo dovuto all’invecchiamento, le gravidanze, o ad una perdita di peso repentina, portano questa zona del corpo a ‘svuotarsi’ e risultare esteticamente più  flaccida.

Nella maggior parte dei casi ci si rivolge ad un chirurgo plastico per sottoporsi ad una mastoplastica additiva, che viene eseguita utilizzando delle protesi in silicone o altro materiale. Queste ultime permettono l’aumento della taglia di seno e un rimodellamento della forma.

Oggi, una nuova procedura amata da tutte le donne è stata sviluppata per migliorare la tonicità e rendere il seno più sodo: il lipofilling.

Questa particolare tecnica chirurgica viene praticata prelevando il grasso in eccesso in alcune zone del corpo allo scopo di  innestarlo nella mammella per aumentarne la tonicità, rimpolpandolo. Tuttavia i professionisti del settore evidenziano che questa procedura non dona taglie di seno aggiuntive, ma solo lievi variazioni di volume.

Nel caso specifico di una prima taglia di seno, non ci si affiderà al lipolifting per trasformarlo in una terza taglia, bensì ad un inserimento protesico. 

Del resto l’obiettivo primario del lipofilling è quello di migliorare l’aspetto del seno, dando sostegno alla mammella senza cambiamenti drastici e invasivi.

La procedura di lipofilling verrà consigliata in caso di svuotamento, rimodellamento e miglioramento di tutto l’apparato.

Come si effettua l’intervento di lipofilling?

Prima ancora di procedere con l’intervento, si effettua un colloquio con il chirurgo plastico, al fine di valutare a 360° il motivo della richiesta e valutare se sia fattibile o meno procedere. In caso di esito positivo, l’intervento verrà effettuato sotto anestesia totale mentre il prelievo del grasso dalle varie parti del corpo, in anestesia locale.

lipofilling-donnasprint
Pixabay

I cestelli appositi procedono con l’estrazione del grasso, successivamente posto in siringhe che verranno iniettate attraverso delle canule, al di sotto della ghiandola mammaria.

Loading...

E’ consigliabile procedere con l’operazione durante l’inverno, in quanto d’estate la zona trattata dovrebbe venir protetta con uno schermo totale per i raggi del sole, non entrare in contatto con l’acqua di mare e con la sabbia per non rischiare infezioni.

Leggi anche  Talassoterapia: Cos’è, Come e Dove si Pratica, A Cosa Serve

Il tempo richiesto per la guarigione post intervento – salvo imprevisti – è di circa sette giorni totali, con il gonfiore che andrà a scemare piano piano durante le prime settimane di riposo.

Il chirurgo seguirà passo passo la pazienze, controllando i risultati sino al recupero completo: sebbene il miglioramento sia visibile sin da subito, la guarigione totale richiede una tempistica più lunga, contando sino ad otto mesi totali (variando da soggetto a soggetto). Per evitare il rischio di infezione, verrà consigliato di:

  • Indossare indumenti compressivi nelle parti dove è stata effettuata la liposuzione e calze contenitive;
  • Fare brevi passeggiate per la riattivazione della circolazione sanguigna regolare;
  • Fare attenzione ai drenaggi e punti, che verranno rimossi dal chirurgo dopo qualche giorno.

A chi è indicato il lipofilling

L’operazione di lipofilling viene effettuata solo su pazienti in ottima salute, seppur a seguito di una malattia molto grave come il tumore. Le analisi e le condizioni della persona interessata devono essere perfette e prive di alcun problema.

Non è indicato nelle donne molto magre proprio perché non dispongono di tessuto adiposo da prelevare, prima dell’operazione.

L’intervento, inoltre, dovrà essere svolto da professionisti ovvero chirurghi plastici, all’interno di strutture preposte, certificate e con all’interno tutti gli strumenti idonei e di ultima generazione.

Pro e contro del lipofilling

Il lipofilling è una procedura consigliata a tutte le donne che desiderano dare al proprio seno, una forma nuovamente tonica e bella. Questa tecnica non comporta rischi oncologici, non interferisce nei normali controlli di routine e dona un aspetto totalmente naturale e con un risultato permanente.

I contro del lipofilling sono da considerarsi in termini di dolore post operatorio e ripresa durante gli otto mesi di guarigione.

I costi del lipofilling

I costi del lipofilling variano dai 3.000 ai 6.000 euro, considerando che è un intervento permanente e definitivo.

Articoli da leggere:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su