Menù

Mal di Testa in gravidanza: cause, sintomi e rimedi

Condivisioni
mal di testa in gravidanza
Leggi con attenzione

Ad una donna può capitare di soffrire di mal di testa in gravidanza: cause, sintomi e rimedi sono noti, ed è bene conoscerli per ovviare a questo fastidioso disturbo senza nuocere al proprio bambino. Come è ovvio, quando una donna è incinta dovrebbe evitare, per quanto le sia possibile, di assumere ogni tipo di farmaco. Lo stesso dicasi per farmaci da banco considerati “comuni” come l’aspirina, perché potrebbero avere degli effetti collaterali indesiderati.

Se quindi si soffre di un disturbo lieve, come il mal di testa in gravidanza, è sempre meglio ricorrere a rimedi naturali. Se però il mal di testa è molto forte, se è ripetuto e non accenna a diminuire, è sempre opportuno consultare il proprio medico curante.

Mal di testa in gravidanza: cause

mal di testa in gravidanza
durban.getitonline.co.za

Il mal di testa in gravidanza ha cause poco note in assoluto, anche se gli indiziati numero uno sono gli ormoni e i loro cambiamenti durante la gestazione. Statisticamente è provato che sono le donne, più degli uomini, a soffrire di mal di testa, proprio per via dei frequenti sbalzi ormonali che una donna subisce nel corso della sua vita.

Quando una donna resta incinta possono accadere due cose: o potrebbe smettere di soffrire delle emicranie che l’hanno tormentata fino a quel momento o al contrario potrebbe cominciare a soffrirne. Ma gli ormoni, in particolar modo gli estrogeni, non sono l’unica causa: lo sono soprattutto nel primo trimestre, quando il corpo femminile ancora si deve abituare ai cambiamenti subiti.

Altre cause possono essere la disidratazione, causata magari dal fatto che la futura mamma soffre di mal di testa e nausea in gravidanza. La nausea causa una perdita di liquidi corporei se è accompagnata da vomito e spesso spinge anche a saltare i pasti. Il digiuno con il conseguente calo degli zuccheri potrebbe essere un’altra causa del mal di testa in gravidanza nelle prime settimane.

Andando avanti, al secondo trimestre i dolori alla testa potrebbero essere causati ad una lieve anemia, alla stipsi e alla difficoltà a riposare bene. Nell’ultimo trimestre è soprattutto l’affaticamento causato dal pancione a poter indurre fastidi come l’emicrania. Durante tutti i nove mesi lo stress e l’ansia giocano un ruolo determinante.

Leggi anche  Acque termali nebulizzanti: freschezza e benessere a portata di borsa (quando e come usarle)

Mal di testa in gravidanza: sintomi

mal di testa in gravidanza
verywellhealth.com

I sintomi del mal di testa in gravidanza sono quelli usuali del mal di testa, vale a dire che si prova un dolore o alle tempie, o tutt’intorno al cranio. Se si avverte un mal di testa forte in gravidanza è meglio chiedere consiglio al proprio medico perché le cause scatenanti potrebbero essere altre. Se il dolore è gestibile e occasionale, si possono sperimentare alcuni rimedi naturali, legati ovviamente alla causa specifica del mal di testa.

Loading...

Mal di testa in gravidanza: rimedi

mal di testa in gravidanza
workingmother.com

Con il mal di testa in gravidanza cosa prendere è una domanda importante da farsi. Come abbiamo già detto, è sempre bene evitare i farmaci. Solo in casi estremi, al limite, è ammesso il paracetamolo. Ma ci sono tanti altri modi per stare meglio.

Ad esempio, se si pensa che la causa del mal di testa sia un po’ di stanchezza e stress, è bene stendersi sul letto, prendere un po’ di tempo per se stesse. Al contrario può essere utile anche fare una passeggiata o un po’ di moto blando, ad esempio lo yoga. In questo modo infatti si allenta la pressione e il corpo si rilassa.

Molto utile è un bel massaggio al collo, o un bel bagno caldo. Naturalmente una donna incinta dovrebbe stare sempre in un ambiente poco rumoroso, con luci soffuse, tranquillo e distensivo. La dieta va curata con attenzione: se è l’anemia che causa il mal di testa, bisogna assumere cibi ricchi di ferro.

In generale è buona norma mangiare poco e spesso per non avere cali glicemici, ed evitare cibi troppo grassi che rallentano la digestione. Da ultimo si potrebbe ricorrere ai rimedi omeopatici e fitoterapici, come una tisana alla lavanda o alla malva. In questo caso però è meglio chiedere prima al ginecologo, perché anche i rimedi erboristici e omeopatici potrebbero avere effetti collaterali su una donna incinta.

Articoli da leggere:

Loading...
Advertisement
Top