Fare i genitori, da che mondo è mondo, non è mai stato facile. Meno che mai lo è in questa epoca contemporanea, in cui si sono smarriti molti valori e dove si tende a dare più importanza all’immagine che alla sostanza. 

Ecco allora che alcuni degli insegnamenti che vorresti impartire a tuo figlio ti sembrano fuori moda, desueti, o perlomeno gli altri te li fanno avvertire in questo modo. Se neghi a tuo figlio qualcosa che hanno tutti i suoi amichetti sembra che tu sia una “cattiva madre”, una mezza specie di matrigna delle favole, e ti senti in colpa.

Fonte. Pinterest

Sai qual è la verità? Ben vengano le “cattive madri”, se impartiscono una corretta educazione ai propri figli! Perché il futuro lo cambiamo aiutando le nuove generazioni a comportarsi con coscienza e consapevolezza di sé. Inoltre anche tuo figlio ti ringrazierà un giorno, se gli avrai insegnato come essere un adulto onesto e per bene.

Eccoti allora 12 piccole regole, che già di certo consoci ma che ti possono aiutare a ricordarti che non sei tu che sbagli, se perseveri nel voler inculcare dei principi ben precisi in tuo figlio. Quello che fa la maggioranza non sempre è la cosa più giusta: vai dritta per la tua strada e non lasciare che qualcuno ti dica che sei una cattiva madre!

NON COMPRARGLI OGGETTI NUOVI SE NE HA GIA’ DEGLI ALTRI

I bambini e i ragazzi desiderano sempre qualcosa di nuovo: vengono affascinati da ciò che possiedono i loro compagni, da quello che vedono nelle pubblicità. Dire un netto “no” ad una richiesta superflua è un tuo dovere. Il ragazzo deve imparare ad apprezzare quello che ha, che di certo è più di quanto ha bisogno.