E' così, gli anni passano per tutti ed inesorabilmente ci si trova a trasformarsi da bambini ad adolescenti, da adolescenti a ragazzi, da ragazzi ad adulti. Ogni fase della vita regala ricordi indimenticabili ed insegnamenti che forgeranno il carattere ed il modo di affrontare l’esistenza. Simbolicamente, compiere 30 anni rappresenta una svolta, il passaggio all’ età adulta, il raggiungimento di un traguardo al quale si spera di arrivare avendo imparato lezioni di vita fondamentali..
Qualche esempio? Eccone 12:

  1. Il tempo è limitato. Non si può fermare a proprio piacimento, gli anni passano, l’età avanza e ci sono opportunità che si presentano una sola volta nella vita. E' fondamentale dare valore ad ogni momento della propria esistenza, sfruttare al massimo ogni istante per non ritrovarsi un giorno a combattere con spiacevoli rimpianti. 
  2. Ciò che pensano gli altri non è fondamentale. E’ necessario essere padroni della nostra vita, sostenere e realizzare il proprio punto di vista anche se gli altri non sono d'accordo. Solo avendo il coraggio di essere se stessi e di comportarsi seguendo ciò in cui si crede si può raggiungere la felicità.

  3. Accettare le critiche e renderle costruttive. Nessuno è perfetto e, anche se è’ vero che bisogna avere il coraggio di essere se stessi, è altrettanto importante essere a conoscenza dei propri limiti e difetti. Una critica, se costruttiva, può essere un punto di partenza fondamentale per migliorarsi ed imparare cose nuove.

  4. Importanza del perdono. Tutti possono sbagliare, perfino noi stessi! E’ importante riuscire a perdonare gli errori delle persone che ci vogliono bene perché tutti meritano una seconda possibilità, non sempre chi causa del male lo fa in maniera premeditata.
  5. Avere cura della propria salute. Si dice che con il passare degli anni si paghino le conseguenze dello stress causato al proprio fisico quando si è giovani… Ed è così! Movimenti sbagliati, sforzi fisici eccessivi, cattive abitudini possono essere cause scatenanti di problemi di salute in età adulta. Dunque, cari ventenni, quando i vostri genitori vi consigliano di asciugare i capelli se fa freddo o di evitare di fumare ascoltateli perché un giorno potreste ripensare a queste parole in modo differente rispetto a come lo fate oggi!
  6. Le cose non vanno sempre come previsto. Quando si è piccoli si immagina la propria vita da grandi: se ci si sposerà, il lavoro che si farà, quanti figli si avranno… Non sempre tutto va come pianificato e questo vale anche nelle piccole sfide quotidiane. Questo non significa che le cose siano andate nel verso sbagliato, ma solo diversamente da come pianificato in partenza; non bisogna vivere ciò come un fallimento né ostinarsi, bensì accettare che la vita è imprevedibile.
  7. Importanza del valore della famiglia. Nessuno è immortale e crescendo si impara ad apprezzare maggiormente il tempo trascorso con i propri familiari, con i loro pregi e difetti. Spesso inoltre ci si rende conto che il carattere di mamma e papà (eh sì, proprio quello con alcuni lati che quando si aveva vent’ anni risultavano incomprensibili :-)) più passa il tempo e più diventa simile al proprio!
  8. Importanza di cosa si dice e di come lo si dice. Le parole hanno un potere immenso, soprattutto se si parla con qualcuno che ha stima del proprio interlocutore. Il tono di voce oltre che il modo di dire certe cose è fondamentale per permettere al destinatario di recepire il messaggio nella maniera corretta. Una critica, ad esempio, può risultare un’offesa se riferita in modo scontroso, diventa invece costruttiva se spiegata con i toni giusti e scopi positivi di miglioramento per il futuro.
  9. Importanza della parola amicizia. “Più sono, meglio è.” Questo è il pensiero che la maggior parte degli adolescenti ha sul concetto di amicizia. Si cercano persone con le quali condividere momenti divertenti e di grande svago, ma col passare del tempo ci si accorge che questo termine deve essere vissuto in maniera molto più profonda. Il pensiero si trasforma in “Pochi ma buoni”. Ci si rende conto che sono solo alcune le persone definibili amiche, perché condividono con noi gioie e dolori e non appaiono solo per interesse o egoismo.
  10. Il mondo non gira intorno a te. Crescendo si impara che non bisogna cercare a tutti i costi di essere sempre al centro dell’attenzione e che è importante dare spazio anche alle altre persone. Avere la mentalità aperta, non essere troppo egoisti o egocentrici aiuta a migliorarsi, ad imparare tante cose e condividere esperienze.
  11. La felicità è racchiusa nella semplicità. A 30 anni si iniziano ad apprezzare maggiormente le piccole cose, ad amare alcuni luoghi che magari prima non si apprezzavano (come ad esempio un' immersione nella natura), un sabato sera trascorso in casa con la propria dolce metà o con amici a guardare un film anziché in giro a fare baldoria, un piccolo gesto di affetto..
  12. Preoccuparsi troppo non risolve nulla. Le cose non cambiano se di vive in uno stato di perenne agitazione. Bisogna sì rendersi conto di determinate situazioni ma è necessario affrontarle con coraggio e determinazione senza lasciarsi prendere dallo sconforto o dalla troppa preoccupazione.