A volte capire i bambini è davvero molto difficile . Loro non comunicano con noi verbalmente, in quanto la comunicazione verbale per i piccoli non riveste l’importanza che ha per noi adulti. A volte hanno un problema e non ne parlano volontariamente, per non essere rimproverati, o perchè non capiscono quello che accade.

Entrare nel mondo del bambino non è facile nemmeno per un genitore, o un parente, o un nonno, perchè significa provare ad interpretare le cose come fa lui. 

Noi adulti, purtroppo, semplicemente non ci ricordiamo in che modo metabolizzavano le esperienze quando eravamo piccoli.

Però non si deve disperare, perchè ci sono altri modi in cui i nostri figli o nipoti ci parlano: non con le parole, ma con i disegni. Quello che un bambino disegna, e il modo in cui lo fa, o i colori che usa, dicono molto del suo mondo interiore, dei suoi malesseri o al contrario dei suoi punti di forza.

Gli psicologi e gli psicoterapeuti infantili se ne sono accorti da tempo, tanto da aver messo a punto un test specifico che viene definito con la sigla HTP.  HTP sta per House-Tree-Person, ovvero casa-albero-persona.

Fonte: church4everychild.org/ share

IL TEST HTP

Il test è molto semplice per il bimbo: a lui non viene chiesto altro che disegnare una casa, un albero, e una persona o più persone , presumibilmente la sua famiglia. Il modo in cui raffigura questi tre elementi ci fornisce parecchio materiale per comprendere il suo mondo interiore.

LA CASA

La casa rappresenta il modo in cui il bambino si relaziona con la società e con l’ambiente esterno . Se la casa ha porte e finestre chiuse, facilmente avrà un carattere introverso e sarà spaventato dagli estranei. Se la casa ha porte e finestre spalancate, abbiamo davanti un bambino solare, aperto al mondo.

L’ALBERO

L’albero rappresenta il bambino stesso , il modo in cui lui si percepisce. Se il piccolo ha un’alta opinione di sè, l’albero sarà grande e con tanti rami. Se invece tende a sminuirsi, disegnerà un albero molto piccolo.

Un elemento a cui si deve prestare molta attenzione sono le radici . Se mancano, vuol dire che il bambino è insicuro, che non sente di poter fare affidamento sulla sua famiglia.

Fonte: www.urbaneer.com share

LA PERSONA O LE PERSONE

L’elemento più interessante sono le persone che il bambino decide di includere nel suo disegno, e in che modo le raffigura. Infatt i le espressioni, la forma del corpo, le dimensioni dei soggetti denotano il suo carattere.

Per capire se un bambino è geloso di un fratello o di una sorella, basta osservare se li include nel suo disegno. Se non lo fa, è perchè per lui non esistono, o vorrebbe che non esistessero.

La persona che per il bambino è più importante ha dimensioni maggiori rispetto alle altre, ha un gran sorriso e sta in primo piano. Potrebbe essere la mamma, il papà, la nonna, o lui stesso.

Se il disegno non è ben definito, e se non si capisce se i soggetti sono maschi o femmine, potrebbe voler dire che il piccolo non ha ancora un’identità ben definita, che deve maturare.

Fonte: www.psicodiagnosis.es share

Se le proporzioni del disegno sono giuste, se l’insieme è ben equilibrato e colorato, vuol dire che il bambino ha buone capacità di apprendimento.

Questa, ovviamente, è una semplificazione delle modalità di lettura del test HTP . Sono infatti numerosi i dettagli che si possono osservare, ma bisogna sempre ricordare che il disegno, da solo, non basta. 

Il disegno ci può offrire degli elementi importanti per capire un bambino, ma poi bisogna considerare il contesto, la sua situazione sociale e familiare.

M agari potrebbe disegnare un elemento in un certo modo solo perchè copia qualcosa che ha visto.

Però il test HTP è comunque un valido strumento per avvicinarci un po’ di più al mondo dei nostri piccoli, per cercare di cogliere i silenziosi messaggi che loro ci mandano e che troppo spesso non siamo in grado di recepire.