Siamo tutti abituati a pensare che l'abito di una sposa sia bianco perché è il colore della purezza, per chi rispetta alcuni valori.. Ma non è così, la scelta del bianco rispetta una vera e propria tradizione, forse a molti sconosciuta.

Nel medioevo il matrimonio, soprattutto per le classi sociali più abbienti, era un legame di interesse politico ed economico, dove la sposa non rappresentava solo se stessa ma l'intera famiglia, per cui doveva figurare al meglio possibile. Per questa ragione si sceglievano abiti nuziali dai colori sgargianti e realizzati con i materiali più pregiati. Nel corso dei secoli (fino ad oggi direi..) è rimasta questa attitudine a vestire la sposa al meglio che si può secondo le possibilità economiche della famiglia.

Una delle prime donne a vestire di bianco fu Maria Stuard  quando sposò Francesco II di Francia, ma nel suo caso non si trattò di una tradizione, bensì di una scelta personale della regina. Fu intorno al 1840 che l'abito bianco divenne una scelta tradizionale per le spose, in seguito al matrimonio della regina Vittoria con Alberto di Sassonia. Le foto ufficiali del suo matrimonio si diffusero ovunque, la regina indossava un abito bianco con merletti e da quel momento in poi, l'abito bianco divenne una tradizione per tutte le spose. La scelta del bianco era considerata sinonimo di eleganza proprio perché si discostava dai colori sgargianti usati nelle tradizioni precedenti. Infatti prima del matrimonio della regina si poteva scegliere qualunque colore, tranne il nero riservato ai funerali e il rosso che faceva riferimento alla prostituzione. 

Oggigiorno però, sebbene il bianco sia sempre il più usato per eccellenza, spesso la moda supera la tradizione.. E la scelta spazia da un colore ad un altro secondo i gusti personali delle spose. Ebbene anche in questo caso ogni colore porta il suo  significato breve e coinciso che forse è opportuno conoscere:

Blu: sincerità

Verde: timidezza

Giallo: mancanza di stima

Avorio: vitalità 

Rosso: passione

Viola: dolore e penitenza

Fucsia: decisione e ottimismo

Nero: eleganza (purché ci sia un tocco di colore)

Grigio e marrone: indicano la scelta degli sposi di andare a vivere lontano

Loading...

Dunque bianco per tradizione, colorato per innovazione.....

Ovviamente questa tradizione non vale per tutti, ad esempio in Giappone e in India il bianco è il colore del lutto quindi i vestiti nuziali delle spose sono di vari colori oppure in Cina scelgono categoricamente il rosso che per loro è simbolo di felicità.