Camminare sui tacchi con disinvoltura: lezione breve

Condivisioni
Leggi con attenzione

Le scarpe con il tacco esercitano sulle donne (e non solo) un certo fascino. Non sono il massimo della comodità, lo abbiamo sperimentato tutte, ma di certo conferiscono eleganza e slanciano la figura, tanto che per le più coraggiose,  diventa impensabile persino andare a fare la spesa senza un tacco 12. Camminare con disinvoltura senza apparire una papera claudicante, non è cosa da poco ma si può sempre imparare e in pochissimo tempo potrete uscire dal portone di casa come se stesse calcando il red carpet al Festival di Cannes. Il senso di vertigine presto svanirà e una volta acquisita una certa dimestichezza vi sentirete belle più che mai.

Per prima cosa, siate ostinate e procedete per gradi, o meglio per centimetri. Se indossate tutti i giorni le ballerine è difficile abituarsi rapidamente ad un tacco altissimo, partite da qualche centimetro e via via aggiungetene qualcuno, e ricordate di non essere troppo severe con voi stesse. Se all’inizio vi sentite impacciate, non mollate: ricordate che è solo questione di esercizio!

La paura di scivolare è sempre in agguato, provate a superarla mettendo in pratica alcuni accorgimenti, ad esempio grattando la suola delle scarpe con della carta vetrata. Questo conferirà alle scarpe maggior aderenza.

Ogni tanto sedetevi, dove e quando possibile. Non dovete sentirvi in imbarazzo se siete stanche. Darete ai vostri piedi la possibilità di riposare.

Per poter camminare con grazia sui tacchi è importante avere una certa consapevolezza del proprio corpo. Per questo è un’esperienza esaltante che aiuta oltretutto ad avere fiducia di se stesse. Rilassate le anche e le ginocchia, coinvolgete gli addominali, tenete le spalle indietro e la testa alta. All’inizio può sembrare impossibile, ma si tratta solo di trovare il ritmo giusto.

Leggi anche  Vuoi Portare il Cane a Lavoro con Te? Qui si Può!

Fate passi brevi. Le scarpe con il tacco costringono naturalmente ad una falcata più corta, quindi non forzate l’andatura che dovrà essere anche più lenta. (tenetene conto se siete in ritardo ad un appuntamento)

Loading...

Quando camminate poggiate a terra prima il tallone e per ultimo le dita dei piedi, in questo modo è più facile mantenere l’equilibrio. Unica eccezione quando salite o scendete le scale, in questo caso punta e tacco insieme, e comunque c’è sempre un corrimano o una ringhiera.

Provate a camminare su superfici diverse: legno, piastrelle, cemento e erba. Un posto ottimale per fare pratica è il supermercato, certo il pavimento è particolarmente scivoloso ma avete il carrello per mantenere la stabilità.

E se dovesse capitare di scivolare? Beh, succede anche alle modelle famose, l’atteggiamento migliore è alzarsi, sorridere e procedere come se nulla fosse!

Articoli da leggere:

Loading...
loading...
Advertisement
Top