Menù

7 trucchi per imparare al meglio una lingua straniera

Condivisioni
Leggi con attenzione

Saper parlare una lingua straniera in maniera fluente è un passepartout per lavoro e viaggi, una possibilità in più per conoscere molte persone sparse per il mondo. È difficile però sentirsi sicuri delle proprie abilità linguistiche se non si è completamente immersi nella realtà in cui questa lingua viene parlata. Riuscire a imparare correttamente una lingua straniera richiede molto impegno ed un’ottima motivazione, insomma è una cosa difficile eppure ci sono alcuni segreti che possono aiutare chiunque ad imparare una lingua straniera.

  1. Per prima cose è importante la motivazione che ci porta ad imparare una lingua, perché se vi è una reale spinta allora si coglierà ogni occasione per mettersi alla prova: si farà il possibile per scrivere, leggere, parlare e usare il nuovo idioma ogni volta che se ne avrà l’opportunità!
  2. L’apprendimento creativo è la soluzione migliore per uscire dalla noia della didattica sui libri, che poi alla fine ti fanno passare la voglia! Diventa importante ascoltare musica nella nuova lingua, o tradurre un testo che ami in quella lingua da apprendere, oppure guardare qualche film sottotitolato. Cercare di parlare alla gente nel nuovo idioma , questi sono metodi divertenti per tenere sempre vivo l’interesse personale.
  3. Se è necessario divertirsi con un apprendimento creativo allora è necessario non aver paura di fare brutte figure: ovvero cercare di imparare e mettersi alla prova senza imbarazzo, poco importa se tentando si parlare la nuova lingua sbagliate qualcosa, di certo verrete coretti, e la lezione vi resterà in testa più che studiare pagine di grammatica. Non abbiate timore di fare errori, un po’ come i bimbi che non temono di buttarsi nelle novità e da queste apprendono per crescere.
  4. Se si è disposti ad affrontare gli errori, allora mettetevi in situazioni nuove, in cui è possibile sbagliare e farsi avanti: chieder indicazioni, ordinare al bar. Siate curiosi senza imbarazzo, così vivrete situazioni in cui cercherete nuove parole per esprimervi. Più si entra in confidenza con queste dinamiche più si migliora e si acquisisce confidenza con il linguaggio parlato, anche se all’inizio esistono problemi di pronuncia.
  5. Il miglior modo per imparare a parlare bene è certamente ascoltare molto, comprendere le corrette sonorità. Più ci abituiamo ad ascoltare una lingua più entriamo nella sua struttura. Quindi via libera ad ascoltare la tv straniera: sul web si trovano molti canali in streaming, all’inizio non capiremo un “h”, ma lentamente diventerà sempre più familiare, e se prima non riuscivamo a cogliere alcuna parola, pian piano ne coglieremo sparse, e alla fine riusciremo ad essere nel vivo del discorso.
  6. Per migliorare la pronuncia e quindi l’ascolto, è importante anche osservare le modalità di movimento della biale per esprimere la parola. Cercare di imitare il movimento delle labbra può aiutare a ricreare meglio le sonorità corrette dell’idioma, perché per ogni parola in ogni lingua esiste una specifica parte di bocca e gola per ottenerla.
  7. Cercare di parlare con qualcuno una lingua è il metodo migliore per sciogliere il timore di sbagliare ed esercitarsi, ma se proprio non è possibile sforzatevi di parlare da soli in lingua! Cercate di pensare nella nuova lingua e se qualche parola non la conoscete, allora mettete mano al dizionario e scopritela. Pare che usando per almeno 3 volte una nuova parola all’interno dei discorsi, il cervello sia capace di incamerarla e tirarla fuori nel momento della necessità. Questo è il modo per imparare nuove parole, inutile risulta impararne, per ampliare il proprio vocabolario linguistico, senza una reale necessità, perché in questo modo non restano fisse in mente. Iniziate a fare la lista della spesa un lingua, a compilare l’agenda con le commissioni della giornata nel nuovo idioma, sarà un ottimo passo in avanti

Certo che per ognuno di questi consigli è necessario l’impegno e la costanza, ma esistono mille motivi per imparare una lingua: conoscere nuove persone, entrare in contatto in modo più diretto con una nuova cultura. Ormai è sufficiente conoscere l’inglese perché si aprano le porte del mondo, ma non si può assaporare una diversa realtà se non si tenta di buttarsi in essa proprio a partire dal linguaggio! Ma soprattutto non esistono motivi per non imparare una lingua! E con quale lingua iniziare? Prendete la cartina, cercate il Paese che più vi affascina e prima di partire alla volta della sua scoperta immergetevi nella sua lingua, con dedizione e lo stimolo di viverla davvero sul campo nel prossimo vostro viaggio, se partirete con questa motivazione, sarete poliglotti in men che non si dica! 

 

Loading...

Articoli da leggere:

Loading...
Advertisement
Top