Menù

Come scegliere uno smartphone (che duri nel tempo)

Condivisioni
Leggi con attenzione

Lo smartphone è ormai diventato un oggetto indispensabile per chi, per motivi di lavoro o semplicemente di svago, vuole avere le funzionalità di un computer in tasca e sempre a portata di mano. L’universo degli smartphone è costellato da una miriade di modelli e, spesso, può sembrare difficile orientarsi ed individuare il cellulare adatto alle nostre esigenze. E quindi, come si sceglie uno smartphone?

Per poter scegliere in piena consapevolezza occorre innanzitutto decidere a quale fascia di prezzo indirizzarsi (bassa, medio bassa, medio alta, alta) e, anche, pensare a quale tipo di uso destineremo lo smartphone: lavoro? Social network? Giochi? Una volta chiariti questi punti, possiamo cominciare a controllare tra le offerte in volantino dei negozi di elettronica e degli operatori telefonici, o direttamente nei siti delle case produttrici di smartphone.

Attenzione: non fatevi ingannare dal prezzo o da un design accattivante. Controllate sempre le specifiche tecniche del cellulare che ha colpito la vostra attenzione. Quelle che dovrete attenzionare maggiormente sono:

  • Cpu: indica la velocità di calcolo del telefono; la sua potenza si può determinare in gigahertz e numero di core. Più alti sono questi valori, più performante e scattante sarà il telefono.
  • RAM: si misura in gigabyte ed indica la memoria disponibile per tenere aperte le applicazioni. Maggiore è il numero di gigabyte, migliori saranno le prestazioni del cellulare.
  • Risoluzione e dimensioni schermo: la risoluzione indica il numero di pixel e influisce sulla qualità complessiva dell’immagine. Le dimensioni dello schermo sono espresse in pollici e la scelta di questa caratteristica dipende semplicemente da preferenze personali.
  • Memoria del telefono: misurata in gigabyte, indica la memoria disponibile e può essere utilizzata per immagazzinare applicazioni, foto, video, musica ecc. In base all’utilizzo che si pensa di fare del telefono, si deve considerare l’opportunità di inserire una scheda di memoria esterna (memoria SD). Alcuni telefoni, infatti, non sono progettati per poterla utilizzare.
  • mAh batteria: indica la capacità della batteria misurata in milli-ampere all’ora: più alto è il valore dei mAh, più a lungo durerà la carica della batteria

Altre caratteristiche da considerare, ma che dipendono esclusivamente dai propri gusti, sono:

  • Sistema operativo: in base al marchio del telefono acquistato, vi sono vari tipi di sistemi operativi da cui dipendono le funzioni tecniche e l’aspetto grafico del telefono. I più importanti sono iOS per Apple, Android e Windows Phone. È bene anche informarsi sulla versione di tale sistema, e nel caso non sia l’ultima disponibile, verificare la disponibilità per quel telefono di aggiornamento gratuito alla versione più recente. Un sistema aggiornato è infatti più ottimizzato e sicuro, più piacevole e fluido nell’utilizzo, e garantisce la possibilità di installare tutte le applicazioni più moderne.
  • Fotocamera: se siete appassionati di fotografia o volete avere la possibilità di scattare belle foto in qualsiasi momento la vostra scelta dovrà tener conto del numero di megapixel indicati nelle specifiche tecniche del telefono. Se siete interessati anche a fare video di qualità, controllate la risoluzione massima per i video. Ad esempio, 1280×720 (o 720p) indica la risoluzione in HD; 1920×1080 (o 1080p) indica il full HD. Alcuni smartphone di ultima generazione sono capaci di registrare video in 4k, ovvero 4 volte la risoluzione del full HD.
Leggi anche  5 consigli per tornare ad allenarsi al meglio dopo una pausa

Un altro consiglio è quello di cercare recensioni di utenti che hanno acquistato lo smartphone che vorreste acquistare. In ogni caso, tenete conto del fatto che solitamente gli smartphone di fascia bassa o medio bassa hanno CPU e RAM meno elevati; non fatevi ingannare dal design apparentemente simile a quello dei modelli superiori: le prestazioni saranno più scarse e il funzionamento meno fluido, sono indicati per chi vuole spendere poco e fa un uso poco frequente o limitato del telefono, ma rischiano di diventare presto inutilizzabili o insoddisfacenti a causa della lentezza per chi invece usa internet e applicazioni quotidianamente. All’altro estremo, i telefoni di alta fascia garantiscono certamente prestazioni migliori e valide anche a distanza di anni dall’acquisto, il costo iniziale è molto più elevato. Per minimizzare i costi si può vendere il proprio smartphone precedente come usato o adeguarsi ai servizi in abbonamento offerti dalle compagnie telefoniche che – con il pagamento di un tot al mese- permettono di rateizzare l’acquisto del cellulare.

Loading...

Seguite questi consigli, e sarete capaci di trovare lo smartphone adatto a voi.

 

 

Articoli da leggere:

Loading...
loading...
Advertisement
Top