Come trovare tempo per se stessi: 5 abitudini che ti miglioreranno la vita

Condivisioni
Leggi con attenzione

Quante volte sentiamo il bisogno di liberarci dalle incombenze quotidiane e starcene da soli a fare quello che più ci piace? Personalmente prima di cambiare il mio stile di vita adattandolo anche alle mie esigenze e non solo a quelle degli altri, trovare un modo per ritagliarmi degli spazi era un desiderio ricorrente. Non è facile raggiungere la piena consapevolezza che è spesso il nostro benessere psicofisico il punto di partenza per riuscire a costruire relazioni sane e durature con gli altri, siano colleghi, marito, genitori o figli. Non avere il tempo necessario per seguire i propri interessi, genera inevitabilmente una situazione di malessere e insoddisfazione che si ripercuote purtroppo su coloro che ci stanno intorno. Nervosismo, tensioni e stress psicologico rappresentano presupposti sbagliati per ogni forma di dialogo e di confronto e non è raro che il disagio che proviamo si trasferisca sulle persone che amiamo rendendole a loro volta nervose e scostanti. Eppure non è difficile, basta guardarsi intorno per avere la prova che in molti sono riusciti a ritagliarsi degli spazi utili semplicemente cambiando alcune abitudini. Magari è solo l’inizio, ma la prima regola è quella di non crearsi degli alibi: a volte è solo questione di volontà e di organizzazione. Vivere una vita equilibrata vuol dire anche fare le cose che amiamo.

  • Svegliarsi presto – la mattina è un buon momento per prendersi cura di sé ma è impossibile farlo se ci alziamo assieme agli altri componenti della famiglia. Al contrario svegliarsi mezz’oretta prima del solito, mentre gli altri dormono ancora, ci darà l’opportunità di spendere il tempo in attività che generalmente non riusciamo a svolgere e che ci rendono felici: una passeggiata vicino casa, una corsetta al parco o una tazza di caffè in tutta tranquillità.
  • Chiudere la porta per non essere disturbati – quando stiamo svolgendo una qualsiasi attività e non vogliamo intromissioni chiudiamo la porta e educhiamo chi ci sta intorno a rispettare questa nostra esigenza. E’ un momento solo nostro e rappresenta anche un modo efficiente per staccare la spina e ricaricarsi.
  • Spezzare la routine – se abitualmente non ci concediamo mai una pausa, sia sul posto di lavoro che in casa perché pensiamo di non avere tempo per riuscire a terminare un determinato compito, è il momento di stravolgere questo schema. Usciamo dall’ufficio durante la pausa pranzo e mangiamo fuori l’insalata che ci siamo portati, e se siamo in casa guardiamo quella trasmissione che tanto ci interessa, senza sensi di colpa.
  • Scollegarsi dai dispositivi tecnologici – a volte senza neanche rendercene conto, utilizziamo quei pochi momenti liberi per collegarci al PC o allo smartphone. Niente di più sbagliato: impariamo ad utilizzare quegli spazi per svolgere attività più costruttive e divertenti.
  • Prendere appuntamenti con te stesso – nello stesso modo in cui segniamo in agenda gli appuntamenti e i vari impegni a cui assolvere, impariamo a farlo anche per quelli che riguardano noi stessi: un film che abbiamo deciso di vedere, una mostra fotografica, una visita ad un museo e tutto ciò che vorremmo fare che ci rende felici. Programmando una data sul calendario, si conferisce agli impegni con se stessi, la stessa priorità di un appuntamento di lavoro o di un colloquio con i professori, e questo ci renderà più propensi a rispettarli.
Leggi anche  Un' Estate "d'oro" per i tatuaggi

Articoli da leggere:

Loading...
Loading...
loading...
Advertisement
Top