C'è un'azienda al di là della Manica che si prende cura delle bambine che soffrono di disabilità. Nel Regno Unito Makies offre un servizio di personalizzazione delle bambole a immagine e somiglianza delle future proprietarie, in modo particolare di quelle affette da disturbi o handicap. Le bellezze stereotipate delle bambole che popolano i negozi di giocattoli di tutto il mondo lasciano un po' di spazio alla vita quotidiana, alla diversità e alla disabilità aiutando chi soffre a sentirsi accettate e "normali" e gli altri attorno a capire e vedere la realtà di chi è diverso. 

La campagna lanciata tramite il social network Facebook Toy Like Me è stata un enorme successo grazie a questa sensibilità e l'enorme potenzialità di far sentire meglio e più accettati i bambini che vivono in una situazione particolare. I genitori di bambini affetti da disabilità hanno creduto e richiesto questo tipo di personalizzazione dei giocattoli affinchè i loro figli potessero sentirsi perfettamente come gli altri, nonostante le loro problematiche. Le bambole con disabilità di Makies sono state il primo passo in questo senso, accolte con entusiasmo da genitori e bambini.

Dal sito internet del marchio è possibile creare delle splendide bambole online con le caratteristiche che si desiderano: colore e tipologia di capelli, colore e taglio degli occhi fino ai vestiti e agli accessori. Nella modalità avanzata sarà possibile aggiungere e togliere dettagli a proprio piacimento, per far rassomigliare la bambola al suo futuro possessore. La personalizzazione del giocattolo però in questo caso va ben oltre le tradizionali particolarità dei tratti somatici, perchè gli optional sono molto più specifici: stampelle, occhiali, apparecchi acustici, cicatrici, macchie della pelle e molto altro ancora. L'azienda inglese sta raccogliendo attraverso il proprio sito web tutti i suggerimenti sulle novità da introdurre così da poter offrire ai propri clienti bambole con disabilità sempre più specifiche che incontrino le esigenze dei genitori e dei piccoli. 

Il processo di creazione della propria bambola è semplice e intuitivo. Si inizia con il colore della pelle e dei capelli, si opta per un outfit che rispecchi la personalità e si decidono i particolari da aggiungere in base alle proprie richieste. Scelti i tratti e le caratteristiche della bambola che si desidera la ditta provvede poi alla stampa in 3D del progetto inviato tramite il sito internet ufficiale. I prezzi delle bambole in quanto personalizzate non sono propriamente economici, ma nemmeno eccessivi. Si parte da circa 110 dollari a seconda del modello e dei particolari oltre ai set specifici. Non è certo una cifra inarrivabile per rendere felice e più serena la propria creatura. 

Anche le piccole principesse che soffrono di disabilità o disagi fisici potranno stringere tra le braccia una piccola versione giocattolo di loro stesse. Iniziative come quella di Toy Like Me e Makies vanno promosse e incentivate affinchè i giocattoli siano sempre più educativi e vicini alle realtà che vivono i bambini nella vita di tutti i giorni.