10 motivi per cui dovresti iniziare a correre

Condivisioni
Leggi con attenzione

Chi va a correre ha sempre un buon motivo per farlo: c’è chi corre per allenarsi e rendere il proprio corpo più sano, chi si sente di buonumore dopo una bella corsetta e lo fa per sentirsi vivo e c’è chi corre solo per recuperare i ritardi!

Ma esiste più di un buon motivo per correre, qui ne trovate ben 10 per infilare le scarpette da corsa e iniziare a macinare chilometri!

Maridav - shutterstockMaridav – shutterstock



Correre aiuta a…:

  1. Vedere meno il medico. Non solo una mela al giorno leva il medico di torno, anche correre! Le persone attive hanno una minore probabilità di sviluppare il cancro al colon, e le donne che si allenano regolarmente in maniera intensa riducono il rischio di cancro al seno del 30%

  2. Vivere più a lungo in salute. Recenti studi confermano che i corridori hanno una maggiore probabilità di vivere più a lungo e contrarre meno difficoltà motorie con l’avanzare dell’età, anche se gli allenamenti diminuiscono con il tempo, i benefici continuano se si riesce a mantenete una certa costanza settimanale

  3. Bruciare calorie. La corsa è una delle migliori attività per bruciare calorie e smaltire gli zuccheri ingeriti in eccesso. Il dispendio calorico varia per ogni soggetto e dipende dal peso corporeo e dai km percorsi. Un rapido calcolo può dare un’idea kcal_consumate = Km_corsi × kg_peso_atleta

  4. Mantenere la mente acuta. E’ stato dimostrato che l’esercizio fisico della corsa contribuisca a diminuire il processo di demenza senile, nonché a proteggere il cervello contro l’Alzheimer, nonostante in casa vi siano casi di questa malattia

  5. Abbassare la pressione sanguigna. La corsa riesce a tenere a bada i picchi di pressione e aiuta a stabilizzarne il livello già in poche settimane di attività costante

  6. Rafforzare le ossa. L’allenamento alla resistenza durante la corsa permette di costruire muscoli più forti e per questo a mantenere le ossa più sane durante l’invecchiamento

  7. Rafforzare il cuore. Anche una sola ora di corsa alla settimana può ridurre il rischio di malattie cardiache di quasi la metà rispetto ai non corridori.

  8. Ottenere energia. Una sola sessione di corsa permette di aumentare l’energia e sgretolare la stanchezza, questo perché l’attività fisica stimola la serotonina che rilascia benessere a tutto il corpo

  9. Riposare meglio. I corridori tendono a impostare una routine di riposo per mantenere buone prestazioni nella corsa, e l’opportunità di scaricare lo stress durante l’attività fisica permette di migliorare la qualità del sonno.

  10. Migliorare l’autostima. Chi approfitta della corsa per attraversare le zone verdi delle città acquisisce un buonumore e una maggiore autostima di se rispetto a chi non gode mai della natura durante la giornata e si chiude in ambienti chiusi e grigi

Questi 10 motivi per iniziare a correre sono la base per la giusta motivazione da mantenere durante gli allenamenti, l’importante è sempre non esagerare, perché come in tutte le cose l’eccesso può risultare dannoso, può portare a affaticare troppo il cuore e i muscoli, ma con moderazione i risultati sono assicurati.

Africa Studio - ShutterstockAfrica Studio – Shutterstock

Può venir voglia di una corsa libera sui prati a piedi scalzi, ma non è consigliabile, lo è solo per le occasioni romantiche. Allora è necessario armarsi di scarpette da corsa capaci di sostenere e accompagnare il piede durante la corsa, scarpe la cui anatomia è creata per evitare sforzi alla schiena o una postura errata durante l’allenamento. Anche l’abbigliamento è un punto importante, e dipende dalle condizioni climatiche. E’ sempre necessario un tessuto traspirante che eviti che il sudore ristagni sulla pelle provocando fastidiosi malesseri muscolari. In estate con temperatura ed umidità elevate la sudorazione è molto intensa, è opportuno correre con una canottiera, anche traforata, e pantaloncini in modo da esporre gran parte del corpo all’aria per allontanare il calore in eccesso.  

Leggi anche  100 anni di bellezza femminile in un minuto

Non si deve assolutamente correre con tute impermeabili o di nylon per sudare allo scopo di perdere peso. In primavera e autunno si può correre con una maglietta e i pantaloncini o, se la temperatura lo richiede, un giubbino da running
In inverno si corre coperti con calzamaglia e, quando fa molto freddo maglie termiche e giubbotto. E’ opportuno inoltre usare i guanti perchè alle mani arriva poco sangue e si raffreddano facilmente e, se occorre, un berretto o una fascia sulla fronte. E se volete dare il massimo nel vostro equipaggiamento può risultare davvero utile e anche stimolante tenere sotto controllo i propri risultati come i km percorsi e la frequenza cardiaca.

Loading...

L’equipaggiamento del buon corridore non richiede spese eccessive, esistono numerosi negozi sportivi low cost che possono soddisfare ogni esigenza. Ora non vi resta che scegliere se affrontare la corsa al parco vicino casa sia che ci sia il sole o tiri vento, o alterniate con il tapis roulant nei gironi più freddi e uggiosi, quelli in cui passa la fantasia di uscire ma si vuole mantenere fede alla costanza del proprio allenamento.

 

Daxiao Productions - shutterstockDaxiao Productions – shutterstock

Un consiglio riguarda però il momento migliore in cui allenarsi: anche se molti prediligono il primo mattino, è da evidenziare che in questa fase le prestazioni del corpo sono al minimo, ovvero la temperatura corporea è più bassa, la capacità polmonare mediocre e le scorte di glicogeno che sono state intaccate durante la notte non assicurano un buon supporto energetico all’allenamento. Sarebbe da preferire la corsa nel tardo pomeriggio. Tra le 17 e le 19 l’organismo è più competitivo e secondo numerosi podisti , e non solo, le performance aumentano notevolmente a fine giornata, sia per la potenza muscolare sia per la capacità polmonare.

È quindi consigliato allenarsi prima di cena anche se risulta difficile motivarsi a fine giornata.

Perché l’allenamento risulti stimolante e mai noioso bisogna non essere rigidi sull’orario e sul percorso d’allenamento. Sollecitando l’organismo sempre in maniera diversa i progressi saranno più regolari.

Articoli da leggere:

Loading...
loading...
Advertisement
Top