L’affetto bandisce il timore, la gratitudine può debellare l’orgoglio
Louisa May Alcott 

Se ci soffermiamo ad osservare tra le nostre amicizie le coppie più affiatate, non può sfuggirci come la complicità negli sguardi, nei gesti e nelle parole sia uno degli elementi cardine della loro relazione.

Raggiungerla dipende da molti fattori e il più delle volte è talmente spontanea da apparire una sorta di magia. In realtà non è così, sappiamo che l’intesa di coppia è qualcosa che si costruisce e che con il tempo si consolida a patto di saper accettare la crescita e i cambiamenti del partner.

A parole sembra facile, riuscire a farlo invece richiede molta consapevolezza e naturalmente un sentimento forte come l’amore.

Questo non significa dimenticare se stessi e i propri desideri, ma edificare una nuova entità costituita da due persone disposte a mettersi in gioco per arricchirsi e migliorarsi reciprocamente e per con–dividere interessi comuni, sogni e aspirazioni, rinunciando al tempo stesso alla prevaricazione sull’altro. 

Purtroppo però, la vita può metterci di fronte a situazioni spesso difficili da gestire, sia come singoli individui che come coppia. 

Gli ostacoli da superare sono molti, così come i compromessi che bisogna imparare ad accettare, spesso mettendo da parte l’orgoglio e la testardagine.

Tuttavia nonostante i periodi di incertezza in cui tutto sembra andare a rotoli, c’è qualcosa che è possibile fare per evitare che la coppia scoppi.

Secondo un recente studio condotto presso l’Università del North Carolina a Chaped Hill e pubblicato Personal Relationship descrive quanto sia importante all’interno di una relazione di coppia sapersi dire ’Grazie’ anche per i piccoli gesti quotidiani, apparentemente insignificanti, e non solo al momento di ricevere un dono o un’attenzione per cui ringraziare è un segno di rispetto ed educazione.

Può sembrare scontato, ma in realtà non lo è in quanto ricevere un gesto carino non sempre stimola un senso di gratitudine  – e questo accade in particolare per gli uomini – ma può generare un sentimento di indebitamento che fa sentire l’individuo in obbligo di ricambiare la gentilezza. Questa condizione, con il tempo diverrà addirittura nociva per entrambi i partner.

Le coppie che invece mostrano gratitudine sincera, sembrano essere le più solide, felici e resistenti ai cambiamenti.

Riuscire a dirsi ’grazie’ migliora la comunicazione e il dialogo anche nei momenti di crisi.