Chi combatte quotidianamente con l'eyeliner non è estranea al senso di frustrazione che ti assale quando non si è soddisfatte del risultato. L'insoddisfazione è spesso data dal fatto che probabilmente non sappiamo adattare bene la forma dei nostri occhi all'eyeliner. In questa miniguida vi daremo alcuni preziosi consigli che vi permetteranno di applicare nel modo più giusto possibile l'eyeliner al vostro tipo di occhio. Pronte a prendere appunti?

Occhi piccoli
Sono piccoli quegli occhi che risultano più minuti del naso e della bocca. Incominciamo col dire cosa non dovreste mai fare: applicare l'eyeliner o la matita sotto la rima inferiore. Questo accorgimento eviterà che il vostro sguardo risulti ancora più assottigliato. Al contrario, dovreste applicare una linea sottile di eyeliner lungo la rima ciliale superiore, avendo cura di riempire ogni piccolo spazio fra le ciglia. Potete, inoltre, applicare un velo di ombretto scuro nella parte inferiore dell'angolo esterno dell'occhio. 

Occhi grandi
Avete gli occhi grandi se questi risultano più ampi della misura del naso e della bocca. Comunque sia, siete fortunate! Infatti, potrete sbizzarrirvi  e giocare con doppie linee, sopra e sotto l'occhio, più fine o più spesse. Potete dare sfogo alla vostra fantasia anche incorniciando lo sguardo con uno scurissimo e definitissimo cat-eye.

Occhi troppo vicini
I vostri occhi risultano troppo vicini, quando calcolata la misura della distanza interna fra gli occhi, in mezzo non ce ne starebbe un altro. In questo caso, focalizzatevi sulla parte esterna dell'occhio. Un trucco è quello di utilizzare due tipi di eyeliner: uno con punta più fine per la parte più interna e uno più spesso per la parte più esterna della palpebra. Ma evitate di tracciare la linea su tutta la lunghezza del condotto lacrimale, altrimenti rischiereste di far sembrare gli occhi ancora più vicini!

Occhi troppo distanti
In questo caso, in mezzo ai vostri occhi ci sarebbe spazio anche per un terzo

 Al contrario del caso precedente, la vostra attenzione nell'applicare l'eyeliner deve essere rivolta tutta all'angolo interno della palpebra. Quindi, ricoprite con una linea i 3/4 della lunghezza della rima ciliale superiore. Stendendo un velo di matita nera lungo il condotto lacrimale, i vostri occhi sembreranno anche più piccoli.

Occhi infossati
Rientrano in questa categoria quelle persone che, anche spalancando gli occhi, hanno un osso sopraccigliare molto pronunciato. Tutto quello che dovete fare è evitare di applicare una linea troppo spessa sulla palpebra superiore, optando invece per una linea sottile che delinei solo la parte più esterna dell'occhio.

Occhi in fuori
Sono così definiti quegli occhi che sporgono un po' troppo verso l'esterno della cavità oculare: ciò significa che è molto ampia la porzione di palpebra visibile. In questo caso, sentitevi libere di incorniciare lo sguardo dall'angolo più interno dell'occhio a quello più esterno, applicando un tratto deciso di eyeliner su tutta la lunghezza della rima ciliale superiore. 

Occhi tondi
Se guardando fisso davanti a voi, notate che è possibile vedere del bianco ("sclera") sia sopra che sotto l'iride, allora avete gli occhi tondi. Il vostro obiettivo sarà quello di allungare lo sguardo, applicando una linea di eyeliner che superi di qualche millimetro la parte più esterna della rima ciliale superiore, piegandosi leggermente verso l'alto, in direzione del sopracciglio. 

Occhi a mandorla 
Avete gli occhi a mandorla se la palpebra nasconde parte dell'iride. Come nel caso degli occhi grandi, anche voi potrete incorniciare il vostro sguardo come volete: qualsiasi tratto di eyeliner sarà perfetto! E' da ammettere, però, che il più indicato di tutti è quello con una leggere condina all'insù nella parte finale della palpebra.