Arriva la bella stagione, anche se con un po’ di ritardo: le giornate si allungano e le temperature cominciano lentamente ma inesorabilmente a salire. Dopo il gelo dell’inverno, presto tutti torneranno a lamentarsi del caldo estivo! Tutti... ma non tu!

Sei una di quelle persone che tutti prendono sempre in giro perché vai imbacuccata e indossi maniche lunghe anche in piena estate? Persino ad agosto non sopporti di dormire senza niente addosso e senza coprirti?

Fonte: glamour.com share

Ormai ci sei abituato e quasi non ascolti più gli altri che ti deridono, ma forse dovresti chiederti perché hai sempre freddo se fuori, oggettivamente, fa caldo. La risposta potrebbe non essere a livello fisico, ma psichico.

La condizione di provare sempre freddo anche quando le condizioni climatiche sono buone è detta  “freddo psicosomatico” e la sua spiegazione sta nella scarsa autostima .

Chi non è molto sicuro di sé cerca sempre sicurezza e protezione negli altri o all’esterno: un po’ come la famosa  “copertina di Linus” , si cerca qualcosa a cui aggrapparsi per sentirsi meno spaventati.

Fonte: movieboozer.com share

Il freddo psicosomatico colpisce soprattutto le mani e i piedi , ed è sintomo del desiderio di essere accuditi e protetti come quando si era bambini. A volte si può avvertire in concomitanza ad uno specifico evento, ad esempio quando si sta per affrontare una prova importante.

Quindi non servono sciarpe o guanti: il freddo non viene da fuori, ma da dentro. Cosa puoi fare allora, se anche tu soffri di questa condizione?

Loading...

L’unico rimedio definitivo è lavorare su te stesso , acquisendo maggiore sicurezza e fiducia nelle tue capacità. C’è però anche un piccolo rimedio empirico che può aiutare. 

Il freddo psicosomatico si lega anche a tristezza, apatia e depressione . Quando ne vieni assalito, non chiuderti in casa con plaid e coperte, ma vestiti e vai all’aria aperta a fare un po’ di attività fisica . Il movimento è un vero toccasana, per il corpo ma anche per lo spirito!