A tutti noi capita a volte di dover fare i conti con persone stressate, stanche e di malumore . Può capitare sul posto di lavoro, a scuola, o addirittura in casa con un parente un po’ livoroso.  Tanta negatività finisce per appiccicarsi anche addosso a noi, facendoci vedere tutto nero e rendendoci la vita un inferno.

Dobbiamo essere però noi stessi a difenderci, a non lasciare che la negatività altrui avveleni anche il nostro animo . Oggi ti suggeriamo sei strategie che puoi mettere in pratica per proteggerti: ecco quali sono.

La prima regola è: sorridi . Sembrerà strano, ma non c’è niente di più potente di un sorriso contro un muso imbronciato. Tu ti sentirai meglio, e l’altro rimarrà talmente spiazzato da non avere più voglia di lamentarsi!

Fonte: tinybuddha.com share

Sii sempre compassionevole : anche se una persona che è sempre triste e scontrosa ci da spesso sui nervi, dobbiamo cercare di capire il suo stato d’animo. Forse ha dei grandi problemi in famiglia, forse è depressa. Con un po’ di umana compassione si può superare la barriera che gli altri spesso erigono, e aiutarli a stare un po’ meglio.

Non cercare mai il confronto : parlare con una persona negativa è devastante, non se ne esce mai vincitori. Di solito loro hanno un’idea fissa da  cui è impossibile smuoverli. Piuttosto evita di confrontarti con loro e assumi un atteggiamento di completa indifferenza.

Metti dei paletti, poni dei limiti al tuo rapporto con le persone negative, non lasciare che invadano troppi ambiti della tua vita. Di conseguenza, come quinto suggerimento ti consigliamo di non prendere mai troppo sul personale quello che loro ti dicono . Tu hai la tua vita, che non c’entra niente con il pessimismo cosmico di cui qualcuno ti vorrebbe circondare.

Fonte: huffingtonpost.com share

In extrema ratio , semplicemente, smetti di frequentare le persone che non sanno fare altro che lamentarsi continuamente della pioggia incessante . Scoprirai presto fuori dalla tua finestra un bellissimo arcobaleno!