Anche stamattina ti sei alzato e hai deciso di essere coraggioso ; hai deciso di lasciarti alle spalle il dolore di ieri e di affrontare semplicemente oggi. Ma devi fare molta attenzione : ci sono ferite invisibili che ti scavano dentro se non le affronti , e possono finire per lasciarti cicatrici profonde come abissi.

Ad ognuno di noi può capitare di venire ferito da chi amiamo : magari hai ricevuto un’offesa, hai avuto un brutto litigio. Qualcuno ti ha tradito, qualcun’altro si è approfittato di te. Tu dapprima hai pianto, perché la tua anima è sensibile. Poi hai alzato le spalle e hai detto che non avresti mai più permesso a nessuno di trattarti così .

Fonte: tuttartpitturasculturapoesiamusica.com

Questa determinazione in se stessa è buona, perché è necessario sapersi difendere dal malanimo altrui: ma attento a non chiudere fuori dalla tua vita il bello con il brutto . Se ti irrigidisci troppo, potrebbe accadere che tu chiuda il tuo vero io in una corazza impenetrabile che alla fine nessuno più potrà raggiungere.

E questo sarebbe un vero peccato, non credi? Ci sono così tante ricchezze dentro di te, un mondo variegato e meraviglioso che può avere senso solo se viene condiviso. Questo implica un rischio , è certo; ma la vita non è che questo, una partita d’azzardo, un rischio continuo per poter raggiungere la felicità . Se non rischi più, non soffrirai, ma non avrai nessuna possibilità di crescita.

La società in cui viviamo ci ha insegnato a vergognarci delle fragilità . Dobbiamo sempre essere forti, determinati: in una parola, vincenti . Per questo ci è difficile superare un dolore: ammettere di soffrire significa ammettere di essere fragili. Meglio fare finta di niente, come se nulla avesse il potere di scalfirci.

Fonte:  tuttartpitturasculturapoesiamusica.com 

Ma noi ti proponiamo una sfida , forse la sfida più importante della tua vita. Smettila di fingere , apri il tuo cuore, rivela quello che provi. Se soffri, piangi; se qualcuno ti ha ferito, condividi il tuo dolore con gli altri.

Loading...

Una sofferenza covata in te stesso non può fare altro che scavarti dei buchi dentro , fino a lasciarti vuoto . Se invece ti apri e condividi il bello e il brutto che convivono in te troverai un’ inattesa solidarietà . Come fiori in un campo ai primi raggi del mattino, vedrai tutti intorno a te sbocciare come stai facendo tu.

All’improvviso le esperienze che hai vissuto, negative o positive non importa, diventeranno semi sparsi al vento . Tu ti sentirai più leggero: quel chiodo fisso è sparito dalla tua mente. Gli altri formeranno con te una comunità in cui non dobbiamo vergognarci di quello che proviamo. Perché ogni sentimento che proviamo entra a far parte della nostra personalità, del nostro modo di essere.

Fonte: Pinterest/Miho Hirano share

Mostra con orgoglio anche le cicatrici più orribili della tua anima : ogni imperfezione, anche fisica, non deve essere nascosta ma esibita . Inaspettatamente scoprirai che non era così vergognosa come credevi, poiché ognuno di noi ne ha almeno una e il primo passo sta nel non nascondersi.

La pace e l’equilibrio interiore passano solo attraverso l’accettazione di sé : lascia indietro chi ti ha fatto soffrire ma non il dolore, che si trasformerà, come il piombo nel crogiolo di un alchimista, in materiale prezioso per la costruzione della persona meravigliosa che sei destinata a diventare.