Se qualcuno ti dicesse che coltivare pensieri positivi e ottimistici ti aiuterebbe a vivere meglio, faresti qualcosa per riuscire a cambiare il modo di affrontare la quotidianità?

Se sei una persona curiosa, sicuramente un’affermazione simile desterà in te qualche interesse e poichè non è cosa da poco, come minimo ti starai chiedendo come sia possibile che il pensiero positivo riesca addirittura ad influenzare lo stato di salute di un individuo.

Quando soffriamo di un disturbo o di una malattia, ci preoccupiamo prima di tutto di osservarne la sintomatologia e con l’aiuto di medici ed esperti, risalire alle cause che l’hanno determinata.

Alcune malattie riconoscono cause esterne che associate a familiarità, genetica e predisposizione individuale. ne aumentano i fattori di rischio, come ad esempio l’alimentazione, lo stile di vita o abitudini sbagliate.

Una recente ricerca condotta all’Università di Harvard, ha dimostrato come le emozioni positive e il benessere psicologico siano in stretta relazione con la salute fisica, in particolare l’ottimismo rappresenta un valido metodo di prevenzione per alcune malattie a carico del sistema cardiocircolatorio e neurologico. 

Dallo studio condotto per un periodo di 8 anni su oltre 70.000 donne, affette da tumore, malattie cardiache, infezioni e malattie respiratorie, è emerso che in coloro che riuscivano ad avere una visione positiva e ottimistica delle situazioni,  diminuiva il rischio di mortalità per fattori associati a ipertensione, obesità, ipercolesterolemia, diabete.

Nello specifico le donne avevano un rischio inferiore del 52% di morte per infezione, del 38% inferiore di morte per infarto e malattie respiratorie e del 16% inferiore di morte per cancro.

A conferma di tutto ciò, l’autore dello studio suggerisce che vale la pena tentare di fare degli sforzi per imparare ad essere ottimisti, anche se non rientra nell’indole naturale di alcuni individui, adottando stili di comportamento più sani per affrontare le sfide della vita.

Quali sono i vantaggi per la salute dell’ottimismo?

  • Rinforza il sistema immunitario
  • Diminuisce i livelli di stress
  • Aiuta a controllare il peso corporeo riducendo il rischio di obesità
  • Protegge l’organismo dalle infezioni, riducendone la comparsa
  • Aumenta la concentrazione di sostanze antiossidanti
  • Favorisce il pensiero lucido e la concentrazione

Come essere più ottimisti

Nonostante lo studio in questione non si sia occupato di valutare i sistemi per migliorare il pensiero positivo, esistono diversi modi per imparare a coltivarlo, ecco alcuni suggerimenti:

Pratica la consapevolezza: sii sempre consapevole di quello che stai vivendo nel presente e impara a far riferimento anche a prospettive diverse rispetto a quelle che usualmente prendi in considerazione.

Coltiva l’intelligenza emotiva: impara ad esprimere le tue emozioni, senza reprimerle e qualora siano negative e ’distruttive’ impara a controllarle e canalizzarle in attività creative e sane.

Pratica la gratitudine:  impara l’arte di saper ringraziare attrverso la gentilezza e la disponibilità, non solo nei confronti degli altri ma anche e soprattutto nei confronti di te stessa e di ciò che hai costruito.

Recita affermazioni positive: al risveglio, o nei momenti più difficili e critici della giornata, ti aiuteranno a supportarti e ad incoraggiarti emotivamente. Prova ad esempio a ripeterti che hai tu il controllo della tua salute, che devi stare bene e non rovinarti la giornata dietro situazioni che non puoi cambiare.

Se hai trovato utile questo articolo condividilo con i tuoi amici!

Scrivi qui il testo...