Che tra le sensazioni che proviamo interiormente e il nostro corpo biologico esista una correlazione è un assunto da anni sostenuto dalla medicina orientale e meno presente nella nostra cultura occidentale: ma ora uno studio scientifico finlandese ha disegnato una vera e propria mappa del calore che mostra visivamente dove le emozioni si manifestano come sintomi corporei.

“Noi crediamo spesso che le emozioni siano qualcosa che accade solo alla nostra mente: ebbene, esse accadono anche al corpo” ha affermato uno dei responsabili della ricerca, il dottor Lauri Nummenmaa della Aalto University School of Science (Finlandia).

Fonte: www.powerofpositiviy.com share

I risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista  Proceedings of the National Academy of the Sciences; nell’indagine sono state coinvolte oltre 700 persone che si sono dovute sottoporre a 5 “esperimenti”. Ai partecipanti all’indagine sono state fatte vedere immagini che stimolavano diverse emozioni, fatti ascoltare dei suoni e visionare dei video.

Alla fine veniva mostrata loro un’immagine digitalizzata del loro corpo , e veniva chiesto di indicare in quale area del corpo aveva provato calore o, viceversa, avevano avvertito freddo. In base alle loro risposte, sono state disegnate delle “mappe del calore” che individuano le varie emozioni umane.

Disprezzo

Fonte: www.powerofpositivity.com share

Il sentimento del disprezzo nei confronti di qualcuno riscalda la testa, il collo e il petto. Questo perchè quando guardiamo qualcuno con bassa considerazione, al tempo stesso aumenta invece la stima che proviamo per noi stessi. Quando l’ego prende il sopravvento, può letteralmente dare alla testa.

Orgoglio

Fonte: www.powerofpositivity.com share

Non stupisce scoprire che chi provava orgoglio diceva di sentire calore al petto e alla testa . L’orgoglio spinge infatti il corpo alla produzione di sostanze chimiche che danno una sensazione di benessere in tutto il corpo.

Depressione

Fonte: www.powerofpositivity.com share

E non sorprende neppure constatare che le persone depresse non avvertono che una lieve attività all’interno del proprio corpo. La depressione infatti al contrario di quel che accade quando si provano sensazioni positive , paralizza e trasmette freddo anzichè calore.

Amore

Fonte: www.powerofpositivity.com share

Al contrario esatto, l’amore provoca sensazioni positive praticamente in tutto il corpo, anche se le parti maggiormente interessate sono testa, petto e pancia . Quando si dice “avere le farfalle nello stomaco”!

Ansia

Fonte: www.powerofpositivity.com share

L’ansia è una sensazione che crea calore al petto perchè corrisponde all’ avvertimento di un pericolo, che sia reale o presunto , e quindi accelera i battiti cardiaci.

Ricapitolando, quindi, felicità e amore, e in generale le sensazioni positive , hanno l’effetto di scaldare un po’ tutto il corpo. La depressione e le sensazioni negative invece fanno diminuire l’ attività corporea , specie di braccia, gambe e testa. Anche la tristezza ha un effetto anestetizzante, sebbene non così accentuato come nella depressione.

Altre conclusioni a cui sono giunti gli studiosi autori della ricerca sono che le emozioni non hanno nè razza nè cultura, sono pressochè universali , e che possono essere controllate , perchè noi siamo in qualche misura coscienti dell’effetto che hanno sul nostro corpo.

COME SI CONTROLLANO LE EMOZIONI

A questo proposito si possono dare alcuni consigli :

  • dai libero sfogo alle tue emozioni e non reprimerle mai;
  • trova il modo di parlare di ciò che provi, o tenendo un diario, o confidandoti con un amico;
  • ricorda che le emozioni sono sempre temporanee , e che se non riesci a gestirle puoi semplicemente aspettare che passino;
  • cerca la consapevolezza di ciò che sei per avere sempre un punto fermo a cui tornare.