Nella vita a tutti noi capita di avere, di tanto in tanto, un litigio . Questo accade quando ci troviamo a discutere con qualcuno che ha posizioni opposte alle nostre, e l a discussione sfocia in un alterco che a volte può anche diventare molto sgradevole . Come fare per restare calmi e non perdere le staffe?

Il problema di un litigio è che spesso si alzano i toni e, da un piccolo spunto di partenza, finiscono per volare parole grosse che possono anche distruggere per sempre un rapporto. Nella maggior parte dei casi, semplicemente, non si giunge ad alcuna soluzione.

Fonte: www.prevention.com share

Litigare senza costrutto fa male alle relazioni e fa male alla salute: inoltre arroccarsi ognuno sulle proprie posizioni non è utile e non apporta alcun beneficio . Noi ci accorgiamo che ci stiamo comportando da stupidi, ma non siamo capaci di fermarci.

Eppure un modo c’è: sono alcuni accorgimenti che gli studiosi della psiche umana ci suggeriscono di adottare quando comprendiamo che stiamo per perdere il controllo . Mettendoli in pratica potremmo evitare di passare il segno, e potremmo riuscire a mantenere una conversazione, per quanto accesa, entro toni civili.

Che dici, vogliamo provare? Magari potremmo suggerire questi trucchi anche ai nostri politici, o ai personaggi della tv!

FAI DEI RESPIRI PROFONDI

Fonte: www.headspace.com share

Quando una discussione si fa incandescente, in modo inconsapevole acceleri il respiro e i battiti cardiaci. Fare dei respiri profondi, inalando con il naso ed espirando tra le labbra , ti aiuterà a diminuire i livelli di cortisolo e quindi di stress.

Ti aiuterà anche ad avere maggiore lucidità mentale per portare avanti la conversazione in modo più pacato.

CONCENTRATI SUL TUO CORPO

La respirazione è solo uno dei segnali che ti manda il corpo sotto tensione: magari digrigni i denti, o stringi i pugni , il tutto in modo inconsapevole. Ma se diventi consapevole di te stesso e delle reazioni che il tuo organismo sta avendo, riuscirai in breve a riprendere il controllo.

ASCOLTA IL TUO INTERLOCUTORE

Fonte: www.startundziel.at share

Il motivo per cui spesso si scatena una discussione è che uno degli interlocutori ha l’impressione che gli altri non lo stiano a sentire. Invece tu devi sempre ascoltare con attenzione , facendo domande circostanziate sulla questione che ti viene esposta. Devi sempre far capire che stai ascoltando e che sei interessato a quanto ti viene detto.

NON ESSERE MAI DEFINITIVO

Uno dei modi più rapidi per arrivare ad un litigio è dare risposte nette e recise , che chiudono il dialogo. Dire “no” o “si” significa che hai già deciso e quindi non c’è margine di dibattito . Invece devi sempre essere possibilista nelle tue riposte, o fare domande che lasciano spazio alla contrattazione, ad esempio “Come?” o “Quando?”.

NON ALZARE LA VOCE

Fonte: www.project-syndicate.org share

Gridare significa voler prevaricare il prossimo . Anche se spesso è una reazione istintiva, serve solo a peggiorare la situazione. Invece dovresti sempre tenere la voce bassa e parlare in modo pacato. Questo calmerà anche gli animi altrui.

NON CERCARE SEMPRE DI AVERE RAGIONE A TUTTI I COSTI

Quando si discute non c’è sempre un vincitore o un vinto, nè è importante che ci sia. Per evitare di arrivare allo scontro, ad un certo punto, quando vedi che l’atmosfera si surriscalda, tu ti devi allontanare dalle tue convinzione e cercare solo un punto di equilibrio o quantomeno di stallo. Avere ragione a tutti i costi non ti appagherà in nessun modo.

Prova a mettere in pratica questi accorgimenti la prossima volta che ti trovi a discutere con qualcuno: potrebbero aiutarti a stare calmo e a non farti il sangue amaro!