Spesso periodi prolungati di stress possono portare ad assumere compostamente sbagliati che a lungo andare si trasformano in veri e propri tic nervosi. E se tali comportamenti possono risultare fastidiosi agli occhi di chi, suo malgrado, è costretto ad osservarli, è bene sapere che il danno maggiore lo subiscono coloro che purtroppo li eseguono. E’ scientificamente provato infatti che mantenere abitudini sbagliate per troppo tempo, tanto da essere definiti tic, può ripercuotersi, anche se parzialmente, sulla salute.

Analizziamo insieme i più frequenti.

MANGIARSI LE UNGHIE

E’ questa forse la più frequente abitudine sbagliata. Spesso inizia a causa di un periodo di forte stress, tanto da non controllare più il gesto e non rendersi neanche conto di farlo. Questo tic comporta inevitabilmente un danno alle unghie e la pelle intorno ad esse. Inoltre i batteri che possono depositarvisi si trasferiranno quasi sicuramente alla bocca, provocando in tal modo l’insorgere di infezioni alle gengive o alla gola.

DIGRIGNARE I DENTI

Il bruxismo (cioè digrignare i denti ripetutamente), provoca sicuri danni al cavo orale. Spesso può addirittura capitare di assumere tale tic mentre si dorme, quando quindi la nostra volontà non può essere controllata. Digrignare i denti può portare alla rottura di denti o all’incrinatura degli stessi, dovendo così necessariamente ricorrere alle cure del dentista. Il bruxismo difficilmente può essere risolto da soli, conviene sempre farsi aiutare da un dentista.

ATTORCIGLIARE UNA CIOCCA DI CAPELLI

Attorcigliare ripetutamente una ciocca di capelli intorno al dito, con conseguente tensione della stessa, può danneggiare gravemente la radice, causando di conseguenza, una perdita (temporanea o permanente) di capelli. Questo tic diviene patologico quando è ripetuto all’eccesso (tricotillomania) arrivando addirittura alla perdita completa di capelli.

MORDERSI LE LABBRA

Mordicchiare le labbra vuol dire esporle agli enzimi digestivi presenti nella bocca e nella saliva. Tali enzimi aggredendo la pelle provocano screpolature che possono portare a dermatiti, oltre che al fatto di avere sempre labbra screpolate. Nei casi più gravi possono formarsi delle escrescenze che richiedono un intervento chirurgico per essere rimosse.

SUCCHIARE CARAMELLE

Per scaricare lo stress o per abitudine allo zucchero, spesso non si può fare a meno di tenere in bocca una caramella. Questo, oltre a creare un ambiente ideale per la formazione delle carie, può portare a deformazioni del palato, soprattutto se l’abitudine diviene eccessiva da mettere in bocca una caramella dietro l’altra.

Loading...

Quelli elencati sono alcuni dei tic più comuni, ma ognuno ha il proprio. La cosa importante è prenderne coscienza e cercare di controllarlo quanto più possibile, in modo da arrecare il minor danno possibile alla salute.