Nella vita quotidiana, spesso le nostre azioni avvengono in base alle necessità di chi ci sta attorno, per il loro bene. Eppure ci sono degli attimi in cui pensare se stessi  dovrebbere essere una priorità, per non perdere di vista quello che ci fa stare bene, per sentirci importanti e per dedicarci un po’ di tempo. 

Quando per esempio, dobbiamo prendere una decisione, facciamolo senza farci influenzare dalle idee o dai desideri altrui:non si vive per accontentare gli altri

Piuttosto cerchiamo di capire quali sono al momento i nostri bisogni e desideri e assecondiamoli. Noi dobbiamo essere importanti per noi stessi e soprattutto, dobbiamo dare valore alla capacità che abbiamo di fare scelte in piena autonomia, per il nostro bene.

 

Non sempre è facile, soprattutto perchè chi ci sta intorno ripone in noi le proprie aspettative e non riuscire a soddisfarle ci fa sentire in colpa, deludenti o non all’altezza di farlo. Queste sensazioni minano la fiducia in  se stessi  e generano in noi la paura di perdere l ’amore delle persone che ci sono accanto e che non abbiamo assecondato.


Imparare a mettere se stessi al primo posto , non vuol dire essere egoisti , ma aver capito che volersi bene è una condizione essenziale per riuscire ad amare agli altri in modo sano e maturo.

Perchè mettere se stessi al primo posto?

1) Per dare a se stessi ciò di cui abbiamo bisogno 

Qualunque decisione ci troviamo a prendere non dobbiamo farci influenzare dalle opinioni altrui per cui, se in un determinato momento preferiamo  andare al cinema o leggere un libro, è giusto farlo per assecondare un nostro bisogno, senza sentirsi in colpa o al contrario sentirsi costretti  a rinunciarvi per far piacere ad altri.

Loading...

2) Per non perdersi mai 

Non è possibile passare la vita a soddisfare i desideri altrui, chiunque esso sia, perché si rischia con passare del tempo di perdere di vista ciò che per noi ha valore e priorità.

3) Per imparare ad affrontare difficoltà e cambiamenti  

Spesso i cambiamenti fanno paura, ma imparare ad affrontare le situazioni nel modo più consono per se stessi, renderà i cambiamenti più accettabili. 

4) Per essere più felici  

Riflettere e rimuginare non sempre aiuta a prendere delle decisioni, anzi, spesso confonde la mente ancora di più. Come fare allora? E’ necessario semplicemente fare ciò che riteniamo giusto per stare davvero bene con noi stessi, senza rimorsi e rimpianti. 

5) Per migliorare se stessi 

Volete migliorarvi fisicamente o arricchirvi mentalmente? Nessun problema: iscrivetevi in palestra, frequentate dei corsi e non date importanza alle opinioni altrui o agli eventuali sguardi curiosi attorno a voi. 

6) Per imparare a stare bene  

Solamente conoscendo se stessi si può star bene con gli altri e questo può avvenire solo accettandosi e non avendo paura di stare soli o di essere rifiutati. 

7) Per comprendere che l’opinione altrui conta fino ad un certo punto

Mettere se stessi prima degli altri ci permette, sempre con il dovuto rispetto, di valorizzare di più le nostre esigenze ed i nostri pensieri rispetto a quelli altrui. 

8) Per conoscere e stabilire i propri limiti  

In molte occasioni si annulla la propria persona per compiacere chi vive attorno a noi e non esiste niente di più dannoso . E’ necessario inseguire i propri sogni, raggiungere i nostri scopi, fare esperienze e solo dopo si arriverà davvero a capire chi siamo e qual è ciò che ci fa stare bene.

Provate anche voi a seguire questi suggerimenti e vedrete che ne trarrete di certo dei benefici.