Come superare la paura dell’abbandono

Condivisioni
Leggi con attenzione

La paura dell’abbandono è una delle paure che spesso affligge moltissime persone. Il timore di restare soli, senza nessuno che si prenda cura di noi è uno dei motivi per la quale alcuni individui cadono in depressione. Queste persone vivono con al costante convinzione che la persona che amano possa andarsene in qualsiasi momento. 

Questa paura, oltre a peggiorare la qualità della vita (ansia, paura, preoccupazione e stress diventano tali da disturbare sonno, appetito e lavoro), aumenta la probabilità di restare soli davvero. Le reazioni incontrollate che hanno queste persone (attacchi di gelosia, continuo bisogno di essere rassicurati, elevata preoccupazione) porta il partner a non reggere più il rapporto.

Chi vive nella costante paura di essere abbandonato, rischia di annullarsi completamente per il partner, e, pur di non perderlo, accetta qualsiasi cosa, anche se in realtà non gli sta bene. 

Da cosa deriva la paura dell’abbandono?

Credits


Le prime due cose da considerare in questa patologia sono: la biologia e l’ambiente relazionale in cui cresce e si sviluppa una persona. Nel caso in cui l’individuo è cresciuto in una famiglia affettuosa e stabile, anche se il soggetto ne è predisposto, probabilmente non svilupperà mai questa paura. Viceversa, quando si cresce in ambienti emotivamente instabili, fatti di perdite e abbandoni, persino chi non è predisposto biologicamente, potrebbe sviluppare questo tipo di paura.

La paura dell’abbandono deriva sostanzialmente da perdite reali (lutti, traslochi, divorzi, tradimenti ecc). Di conseguenza, qualsiasi situazione in cui si rileva una reale o presunta interruzione di un contatto emotivo o di una relazione, potrebbe scatenare la paura dell’abbandono.

Segnali che indicano che hai paura dell’abbandono

Le persone che hanno paura dell’abbandono, mettono in atto una varietà di comportamenti che spesso si rivelano dannosi per qualsiasi tipo di relazione. Ecco alcuni segnali che ci fanno capire che hai paura  dell’abbandono:

  • Percepisci qualsiasi persona di sesso opposto come una minaccia per la tua relazione; 
  • Pensi spesso che da un momento all’altro il tuo partner ti lasci;
  • Sei geloso di qualsiasi persona che si avvicina al tuo partner;
  • Pretendi di passare più tempo possibile assieme al tuo partner;
  • Hai uno smisurato bisogno d’amore e di attenzioni;
  • Sei ossessivo, morboso e soffri di ansia da separazione;
  • Manifesti ansia e attacchi di panico;
  • Non ti senti mai abbastanza;
  • Dai troppo al tuo partner tanto da annullare te stesso; 
  • Non ti fidi del tuo partner;
  • Non riesci a stare da solo, anche se sei appena uscito da una relazione cerchi qualcuno con cui sostituirlo;
  • Ti risenti quando il partner invece che uscire con te, esce con i suoi amici;
  • Non ti senti degno di ricevere amore;
  • Resti intrappolato in relazioni sbagliate e violente pur di non stare solo;
  • Analizzi in modo eccessivo la tua relazione e ti concentri sempre sugli aspetti negativi invece che su quelli positivi;
  • Ti infili in relazioni sbagliate e ti accontenti di persone che non ti piacciono;
  • Interrompi le relazioni prima che l’altro possa abbandonarti.

Loading...

Ovviamente, non tutte le persone manifestano tutti questi segnali. Alcuni ne presentano solo alcuni, altre tutti, altri solo uno. Ogni individuo è diverso. 

Come affrontare la paura dell’abbandono

Credits


Tantissime persone hanno paura dell’abbandono perché, almeno una volta nella vita, sono stati abbandonati da qualcuno. Potrebbe essere colpa di una relazione di molti anni, ma in realtà, la causa principale va ricercata nell’infanzia. Durante i primi anni di vita, si sviluppa il carattere. Se durante la crescita, uno o entrambi i genitori non sono presenti, è probabile che il bambino, anche da adulto, manifesterà dei problemi psicologici davvero profondi. Bisogna imparare a riconoscere che la paura dell’abbandono esiste davvero e deve essere affrontata.

Ecco alcuni suggerimenti che ti aiuteranno a gestire la paura dell’abbandono:

  1. Riconosci che sei degno di essere amato: questo non significa che tutti debbano amarti incondizionatamente, ma sicuramente la fuori c’è qualcuno che ti ama e ti apprezza così come sei;
  2. Accetta il fatto che essere lasciati da qualcuno che non ci ama fa parte della natura dell’essere umano;
  3. Ricordati che nessuno è indispensabile nella tua vita, devi imparare a cavartela da solo, devi definire la tua identità, devi imparare ad essere emotivamente autosufficiente;
  4. Cerca di capire da dove nasce la tua paura e impara a gestirla, magari con l’aiuto di uno psicologo;
  5. Lavora sulla tua autostima: devi elaborare profondamente le tue ferite e ricordarti ogni giorno che meriti di essere amato;
  6. Tieni un diario: tenere un diario dove puoi scrivere i tuoi sentimenti ti aiuta a liberare la mente e comprendere meglio cosa scatena questa tua paura;
  7. Accetta la paura e impara a riconoscerla: avere paura è umano, potresti non eliminare mai completamente la tua paura, ma puoi imparare a controllare le tue reazioni;
  8. Pensa positivo e comunica con te stesso: ricorda a te stesso che vali, cerca in te i tuoi lati positivi e concentrati su quelli. Sostituisci i pensieri negativi con dei pensieri positivi e focalizzati sempre e solo su te stesso;
  9. Accetta lidea di essere solo: Non hai bisogno di una persona nella tua vita per essere una persona di valore. Tu sei degno perché sei tu. Impara ad amarti;
  10. Smettila di accontentarti e impara a dire di no;
  11. Impara a riconoscere i comportamenti che causano la paura dell’abbandono e a controllarli.

Se proprio non riesci a superare questa paura, prova con un supporto psicologico. Lo psicologo ti aiuterà ad affrontare tutto nel migliore dei modi.

Articoli da leggere:

Leggi anche  La Parabola della Zattera Racconta come Spesso non Abbiamo il coraggio di Lottare per i Nostri Sogni
Loading...
loading...
Advertisement
Top