5 consigli per combattere ansia e depressione

Condivisioni
Leggi con attenzione
Lo dice la scienza: le persone empatiche sono più soggette all’ansia, soprattutto a quella di tipo sociale. Spesso la capacità di interpretare gli stati d’animo altrui può essere un’arma a doppio taglio: infatti la persona empatica tende ad interiorizzare le sensazioni della persona che ha di fronte, talvolta al punto tale da provarle e quando si tratta di emozioni negative è molto più facile lasciarsi influenzare. Questa influenza per alcune persone è facilmente smaltibile, per altre trova terreno fertile, avviando un circolo vizioso che porta facilmente allo sviluppo di ansia e depressione.

Come tutti i doni, anche l’empatia porta delle responsabilità, per questo bisogna imparare a gestire tutte le conseguenze che ne derivano.
La parola d’ordine è sapersi muovere tre le emozioni che rimangono intrappolate nel corpo. Ma non siamo abituati a questo tipo di sforzo. 
Da piccoli ci dicevano di non piangere, di star buoni, fermi e zitti. Ad ogni esternazione emotiva, ci veniva imposto di farla finita. Insomma, sin dall’infanzia ci impongono un vero e proprio corso educativo su come disconnetterci da noi stessi. Non sappiamo ascoltarci. Non abbiamo idea di cosa ci succeda. Quindi le persone empatiche hanno davvero grosse responsabilità perché oltre alle proprie emozioni , interiorizzano e processano anche le emozioni altrui. 
Ecco perché ogni persona empatica dovrebbe seguire questi cinque consigli per prevenire ansia e depressione.

1) Creare movimento
La prima cosa che può portare ad ansia e depressione è il blocco emotivo. Per evitare questo tipo di ingorgo bisogna sapere come far fluire le energie attraverso il corpo, in modo che queste non rimangano intrappolate.  Spesso le persone non permettono a loro stesse di vivere in un corpo sufficientemente sano, è come se non sentissero di meritarlo. Bisogna evitare questo tipo di atteggiamento e muovere il corpo in modo da liberare parte delle energie che ogni giorno rimangono intrappolate.

2) Catarsi
La catarsi è il momento purificante dell’anima. Esternare le proprie emozioni in uno spazio sicuro, spesso aiuta a non rimanere vittima del circolo vizioso repressione/depressione. Non bisogna mai arrivare al punto di esplodere. La cura a questo atteggiamento è l’espressione.  Non è necessario sfogarsi con un’altra persona, basta essere sinceri con se stessi e saper ritagliare uno spazio dove esprimere quello che si prova senza alcun tipo di paura. E’ tutto ammesso: piangere, ridere, tremare, urlare. L’importante è non reprimersi.

3) Parla alle tue emozioni
C’è un’intera letteratura basata sul capire, interpretare e comprendere le emozioni. Prendere confidenza con il proprio essere consiste anche nel non fermarsi all’apparenza. La rabbia non è sempre uguale, non è sempre malvagia e, per assurdo, non è sempre rabbia. Può essere anche una maschera per nascondere qualcosa di più profondo. Nonostante siamo convinti di conoscerci, non c’è menzogna più vera di quella del sapere esattamente cosa stia succedendo. Per questo è importante saper leggere le differenze nelle emozioni che si provano e comprendere quale sia la soluzione reale, che in genere parte da dentro e non è mai qualcosa di esterno.

4) Tenere puliti gli spazi
Spesso il nostro ambiente non è altro che uno specchio di quello che abbiamo dentro. E’ facile capire che qualcosa non va: basta guardarsi attorno. Se c’è disordine all’esterno, è probabile che ci sia disordine all’interno. Ma non si può pretendere di pulire tutto in un colpo. Bisogna ritagliarsi un po’ di spazio ogni giorno e decidere di sistemare e riordinare costantemente. Questo tipo di lavoro silenzioso porterà benefici soprattutto nella vostra anima. L’ordine esterno è sempre e solo relativo.

5) Chiedi aiuto
Chiedere aiuto non è sinonimo di debolezza. Sapere quando si ha bisogno di una mano è un segno di profonda forza interiore. Le persone empatiche, tra l’altro, dovrebbero utilizzare il loro dono non solo per interiorizzare emozioni negative, ma anche positive. Per questo, circondarsi di una o due persone dall’animo forte e sincero aiuta a livello energetico. 

Articoli da leggere:

Leggi anche  Arriva la Bella Stagione ma tu Senti Freddo lo Stesso? Scopri Perchè!
Loading...
loading...
Advertisement
Top