Dormire poco causa pericolosi danni comportamentali agli adolescenti

Condivisioni
Leggi con attenzione

Secondo uno studio del Centro americano per il controllo e la prevenzione delle malattie,

la mancanza di sonno apporta notevoli danni comportamentali negli adolescenti

. Lo studio, condotto sulla base di questionari rivolti a 50.000 studenti di scuola superiore, risponde alle crescenti preoccupazioni

 delle famiglie nei riguardi dei propri figli. L’ultima notizia, a sentire molti genitori, riguarda le poche ore di sonno che non sarebbero sufficienti. Sembra infatti essere altissimo il numero di quelli che pur frequentando la scuola restano svegli ben oltre la mezzanotte ed hanno poi la leva mattutina molto presto. 


POCO SONNO: QUALI DISTURBI?


Soffermando la sua attenzione sui disturbi comportamentali che il poco sonno comporta, lo studio, ha notato che gli adolescenti con meno di sette ore di riposo per notte manifestano comportamenti come scrittura di sms alla guida, non indossare la cintura di sicurezza, guida in stato di ebbrezza, non rilevati invece in quelli che dormono almeno 9 ore. 

Janet Croft, del Centro nazionale per la prevenzione delle malattie croniche e promozione della salute, asserisce che questo deficit “intacca la capacità di giudizio e di prendere decisioni.” I dati più preoccupanti giungono dal 2011. In quell’anno gli studiosi associarono la mancanza di sonno all’abuso smisurato si sigarette, alcool, sostanze stupefacenti, sesso non protetto e scarsa attività fisica, obesità e in taluni individui una più propensa inclinazione al suicidio

Loading...


UN MONDO CHE NON RISPETTA LA NOTTE:


Un dato oramai accertato è che il sonno notturno non può in alcun modo essere sostituito. Così giunge l’appello anche dal mondo medico che consiglia alle scuole di posticipare l’entrata dai 30 minuti a un’ora per consentire le adeguate ore ai ragazzi. Un obiettivo, quello di aumentare le ore di sonno, che sembra inconciliabile con la società odierna, il cui messaggio sembra essere “quando sarò morto avrò tutto il tempo di dormire”. Da non sottovalutare i danni al riposo provocati dalle apparecchiature elettroniche: computer, smartphone, televisori, vanno tenuti relegati fuori dalla stanza da letto, che con la loro continua attività disturbano il dormiente. E la maggior attenzione è dovuta proprio ai genitori: “insegnino con l’esempio”. Infatti i ragazzi sembrano riuscire molto meglio se dormire bene è un’abitudine di tutta la famiglia. 



Articoli da leggere:

Leggi anche  6 frasi che ogni bambino ha bisogno di sentirsi dire

Loading...
loading...
Advertisement
Top