Manipolatori: 4 Suggerimenti Per Allontanarli Dalla Nostra Vita

Condivisioni
Leggi con attenzione

Un consiglio essenziale per condurre una vita più felice è di essere circondato da persone, parenti o amici che siano, che ci vogliono bene; esse, a volte, influenzano la nostra vita e le nostre scelte con le loro opinioni. Spesso, però, siamo noi a confondere l’influenza e la manipolazione, cosa che può complicare la nostra vita più.

I manipolatori sanno come ottenere ciò di cui hanno bisogno con poco sforzo, ma sempre a discapito degli altri. Essi trovano il modo di girare ogni situazione a proprio vantaggio: dedicano molto tempo ed energie per creare un ambiente in cui hanno il controllo di ogni cosa al fine di soddisfare le proprie esigenze. Il problema più grande di questa situazione è che chi subisce l’atteggiamento dei manipolatori difficilmente se ne rende conto.

Come fare per liberarsi di loro? Provate a seguire questi 4 importanti suggerimenti:

Riconoscere il problema

Il primo passo per liberarsi della manipolazione che subiamo da chi ci sta accanto è prenderne coscienza. Un segnale importante può arrivarci nel momento in cui iniziamo a renderci conto che il manipolatore è più interessato al risultato di una situazione piuttosto che alla situazione in sé; questo accade perché i manipolatori ritengono che le loro esigenze abbiano la precedenza su qualsiasi altra cosa o persona. Un altro segnale che indica un rapporto di manipolazione è quando altre persone cominciano notare, e farci notare, lo squilibrio tra ciò che si offre e ciò che si riceve in cambio: impariamo a prestare più attenzione alle persone intorno a noi ed alle loro opinioni perché è più facile notare le cose se si è esterni alle situazioni.

Ponetevi delle domande

Quando si diventa consapevoli del problema, il secondo passo è quello di porsi una serie di domande. Poiché il controllo sugli altri e sulle situazioni rappresentano il nutrimento primario per l’Ego del manipolatore, è essenziale non lasciarsi prendere dall’emotività e porsi con lucidità alcune domande specifiche, come quelle di seguito elencate:

  • La persona in questione che aiuto mi da? E’ un aiuto costruttivo?

  • Mi permette di esprimermi liberamente e di prendere decisioni autonome?

  • Le richieste del manipolatore sono ragionevoli?

  • E’ giusto che mi vengano chieste queste cose?

Leggi anche  12 segnali che ti fanno capire che qualcuno ti invidia

Dopo esservi posti queste domande, sarete in grado di far luce sulla vera natura delle loro richieste e del loro interesse. Se la vostra consapevolezza prende vita, cambieranno i vostri atteggiamenti e loro capiranno di non poter più ottenere nulla a discapito vostro e dovranno, pertanto, modificare il loro atteggiamento o designare una vittima sostitutiva.


 Dire “no” e mantenere la propria posizione

Ognuno ha il potere di modificare solo le proprie azioni: è molto importante essere consapevoli di questo perché non potremo mai essere noi a modificare il comportamento di un’altra persona, ma è possibile smettere di essere la sua vittima, iniziando a dire “No.”.

Loading...

Utilizzare il tempo a proprio vantaggio

I manipolatori sono bravi in ciò che fanno e hanno tutti i tipi di risposte alle nostre obiezioni. Sanno anche che la loro migliore opportunità per ottenere ciò che vogliono è quella di ottenere la nostra approvazione immediata: invece di rispondere immediatamente alla loro richiesta, cerchiamo di utilizzare il tempo a nostro vantaggio; chiediamo del tempo per pensarci su. In questo modo avremo del tempo per valutare seriamente la situazione e l’atteggiamento del manipolatore. Potremo così individuare il modo migliore mediante il quale poter rifiutare la loro proposta/idea in maniera rispettosa, se è ciò che vogliamo, oppure, di accettare alle nostre condizioni.

Avete mai avuto a che fare con un manipolatore? Come lo avete riconosciuto? In che modo lo avete allontanato da voi?

Articoli da leggere:

Loading...
loading...
Advertisement
Top