Menù

Quando finisce un amore? Come scoprire i segni di una crisi di coppia

Condivisioni
Leggi con attenzione

L’amore è un sentimento meraviglioso, quella linfa vitale che ti fa andare avanti tutti i giorni con il sorriso sulle labbra, con le farfalle nello stomaco e la testa tra le nuvole. Ogni storia d’amore regala emozioni uniche, riassumibili in piccoli gesti del quotidiano, in abbracci, carezze e gentilezze che aprono il cuore. Parole dette e non dette, sguardi carichi di passione, occhi a cuoricino… tutto sembra procedere alla perfezione. Finchè poi accade qualcosa che ci fa capire che quel sentimento forse si sta affievolendo o addirittura esaurendo, che forse siamo arrivati alla fine della storia. Ci si preoccupa di questo e si cerca di capire in ogni modo se è solo un momento passeggero, se siamo solo un po’ nervosi o stressati dal lavoro o se davvero le cose si stanno mettendo male. Ci sono dei chiari segnali che ci aiutano a capire che la nostra relazione è veramente in crisi.

Il primo in assoluto è accorgersi dei difetti dell’altro. All’inizio amiamo tutto del nostro partner, non vediamo in lui nulla che non va, vediamo un mondo rosa attorno a noi. Quando un amore finisce, allora iniziamo a notare ogni piccolo cavillo e lo trasformiamo immediatamente in una mancanza, in qualcosa che non potremmo mai sopportare per una vita intera.

Se prima si va d’accordo su tutto e si trovano un sacco di interessi in comune e tanti modi divertenti e piacevoli per passare il tempo insieme, quando un amore finisce, allora si inizia a discutere per ogni piccolezza, ogni pretesto diventa ideale per litigare, anche il più banale. Non si riesce più a trovare un punto d’accordo e ci si inizia a chiedere come sia stato possibile andare avanti per tanto tempo senza accorgersi che, in realtà, non c’è più nulla che ci unisce al nostro partner. Quello che prima era un piacere, come portare a cena fuori la propria donna nel suo ristorante preferito, piuttosto che guardare insieme le partite di calcio in tv la domenica pomeriggio, inizia a prendere la forma di un macigno insormontabile e troppo pesante da portarsi a dietro.

Uno dei maggiori campanelli d’allarme della fine di un amore sta nell’intimità della coppia, quando manca quella o si spegne, si è veramente arrivati al capolinea, a vivere una relazione noiosa e senza un briciolo di passione che movimenta e rende piacevole ogni giornata. Spesso purtroppo capita anche che, in seguito a questa situazione senza soluzione, si arrivi a tradire il proprio partner. L’infedeltà è un altro chiarissimo segnale che l’amore è finito, quando si prova attrazione verso un’altra persona e si ha bisogno di attenzioni e coinvolgimento con qualcuno che non è il nostro compagno, allora si è veramente arrivati ad una condizione senza via d’uscita. Il sesso va vissuto esclusivamente con la persona amata, non è possibile cercare l’avventura altrove se si è veramente innamorati del proprio partner.

Leggi anche  5 passi da compiere per dimenticare definitivamente il proprio ex!

La mancanza di dialogo è un ulteriore sintomo negativo, il bello della coppia sta anche nel confronto, nel poter parlare di tutto, dalle cose più importanti a quelle più leggere. Se invece che chiacchierare preferite stare zitti, ognuno immerso nel sul smartphone o nella tv, se quando uscite a cena tenete la testa nel piatto e la alzate solo per fare un sorso di vino e c’è più silenzio che durante una seduta di yoga, allora iniziate veramente a chiedervi se siete vicini alla fine della storia e magari provate a parlarne.

Loading...

L’amore condiziona anche i nostri pensieri. Quando si è innamorati, si tende a pensare tutto in funzione della persona che sta al nostro fianco, ad organizzare tutto per stare più tempo possibile insieme, nonostante gli impegni di lavoro o le uscite con gli amici e le amiche. A chi non è mai capitato di fare la spesa e comprare un sacco di cose deliziose che faranno piacere al proprio partner? Quando questo svanisce e la nostra mente inizia ad essere incentrata principalmente su se stessi, allora è un chiaro segnale che le cose non stanno andando come dovrebbero e che forse l’amore è finito.

Quando si sta bene insieme e ci si ama, si ha sempre bisogno del contatto fisico, anche solo di una carezza, di una mano sfiorata, di sapere che accanto a te c’è lui o lei. Se non sentiamo più questo desiderio oppure avvertiamo la distanza della persona che dovrebbe essere più vicina a noi, quando siamo annoiati da tutto quello che facciamo insieme, che diventa una routine priva di entusiasmo, l’amore sta finendo e forse non vogliamo rendercene conto perchè, si sa, fa male, molto male.

Quando tutto fila perfettamente in una storia d’amore e ci sentiamo amati e apprezzati dal nostro partner, allora tendiamo anche ad avere più autostima, a curarci di più per piacere al nostro compagno, a sentirci felici di indossare un abito nuovo perchè siamo sicure che il nostro uomo ci farà un complimento e sarà orgoglioso di vederci agghindate per lui. Quando anche queste emozioni iniziano a scarseggiare o finire, allora è il caso di prendere in mano la situazione e rendersi conto che la nostra vita di coppia è veramente arrivata al termine.

Articoli da leggere:

Loading...
Advertisement
Top