Tristezza e Depressione: sono stati d’animo diversi, ecco perché non bisogna confonderli

Condivisioni
Leggi con attenzione

Tutte le patologie che non hanno sintomi fisici ma attengono alla sfera della psiche spesso sono poco comprese. Quando il malessere è interiore si tende a pensare che non si tratti di una malattia vera e propria ma solo di uno stato temporaneo che può essere superato senza dover ricorrere ad alcuna cura.

I pregiudizi sono duri a morire e certi luoghi comuni difficili da scalzare, ma sta di fatto che così come il corpo si ammala, anche l’anima può contrarre patologie che non “passano da sole” ma che bisogna cercare di debellare con le opportune terapie.

La depressione è una condizione patologica che rientra nella casistica considerata: viene cioè sottovalutata e assimilata alla semplice “tristezza”. Questo non è l’unico errore che si fa quando si parla di depressione.

Fonte: vocativ.com

Si pensa anche che sia una malattia “moderna”, tipica di chi sta bene e ha tutto e quindi sviluppa un senso di insoddisfazione non giustificato da cause esterne. In una parola chi è depresso viene visto come uno che si atteggia, che assume una posa ma che in realtà non ha un vero problema.

Per questo chi è depresso spesso viene stimolato a reagire nelle maniere più improprie. Frasi come “Datti una mossa”, “Reagisci”, “Anch’io ero come te ma poi mi sono corciato le maniche”, “Vai a fare una passeggiata” sono ben note a chi soffre di depressione, che però è ben consapevole come superare il proprio stato sia decisamente più difficile di quanto semplicisticamente credono i più. 

L’equivoco nasce dal confondere uno stato depressivo con la tristezza: una persona depressa in realtà può sembrare semplicemente un po’ triste, ma il suo malessere è molto più profondo. Da cosa si può capire? 

Differenze tra la depressione e la tristezza

DURATA

differenze tra tristezza e deressione

differeFonte: www.theodysseyonline.com

La tristezza non è che uno stato momentaneo: la persona triste reagisce ad un evento esterno negativo ma poi, dopo qualche tempo, torna a sorridere. La depressione è uno stato permanente e non legato a fattori esterni, poichè è un malessere che nasce dall’animo.

SINTOMI

sintomi della depressione

Fonte: agoramedia.com

I sintomi di tristezza e depressione sono simili: apatia, poca voglia di stare con le persone, umore tetro e sensazione di non riuscire a fare niente perché tutto richiede un quantitativo di energia eccessiva.

Però tali sintomi sono molto più intensi in chi è depresso, che è completamente inattivo e non riesce nemmeno a svolgere le azioni più banali, come alzarsi dal letto o lavarsi i denti.

Loading...

MOTIVI

Ecco perchè ci sentiamo tristi

Fonte: agoramedia.com

La tristezza ha sempre una motivazione: c’è cioè un evento doloroso che spinge il soggetto a diventare triste. Chi è depresso spesso non viene compreso proprio perché al suo stato di prostrazione non c’è una spiegazione tangibile ed evidente, e così molti pensano che sia solo un lunatico, o un visionario, o peggio ancora un viziato.

INTENSITA’

Quando la tristezza si trasforma in depressione

Fonte. Pinterest

Una persona triste vive solo uno stato d’animo ma la sua vita scorre normalmente; chi è depresso invece cessa di svolgere le sue normali attività, annulla la vita sociale, non va più al lavoro e non si prende cura di se stesso.

RIMEDI

rimedi per la tristezza e la depressione

Fonte: www.healthline.com

No, per curare la depressione non basta “darsi una mossa”: sono necessarie cure specifiche, anche farmacologiche, e un lungo lavoro su se stessi. La tristezza invece, così com’è venuta, poi passa e torna il sereno.

Il contrario della depressione, infatti, non è la felicità ma la vitalità: chi è depresso semplicemente non trova più scopo nella vita. Questo può sconfinare in tendenze suicide o autolesionistiche; per questo è necessario capire la patologia e non liquidarla in modo superficiale.

Se sospetti che qualcuno a te vicino soffre di depressione non dargli buoni consigli e non cercare di “smuoverlo”, non servirebbe; qui puoi leggere le cose che non dovresti mai dire a chi è depresso.

Ciò che puoi fare, piuttosto, è cercare un aiuto professionale e competente per provare a farlo uscire da questo terribile stato mentale.

Articoli da leggere:

Leggi anche  Amicizia e adolescenza: una ricerca conferma la sua importanza per la salute
Loading...
loading...
Advertisement
Top