Uscire dalla Friendzone? È possibile, con le giuste idee!

Condivisioni
Leggi con attenzione

Il migliore amico è più che il migliore amico, e la migliore amica è più che una migliore amica. Almeno a tutti è capitato che fosse così, una volta nella vita, e ci si sente relegati nell’area della cosiddetta friendzone, quella zona di amicizia icui confini sono sì invisibili, ma anche incredibilmente determinati e invalicabili. Ma magari, con i consigli giusti, si può conquistare quel centimetro di pensieri in più, per uscire da questa zona poco gradevole, e conquistare il cuore della persona a cui teniamo più d’ogni altra, sino all’amore.

6 consigli utili a uscire dalla friendzone e conquistare l’amico o l’amica

Non sentitevi e non mostratevi sempre come un po’ timidi nei suoi confronti: se così fate, si relazionerà con voi sempre in maniera amichevole, più che con potenzialità sentimentali (e ovviamente anche con attrazione fisica). Dimostrate che siete una persona appassionata della vita e della propria vita, fate capire che c’è tanta energia… abbastanza da condividerla.


La cosa peggiore da fare è mostrare disperazione sentimentale: dà l’idea di avere a che fare con qualcuno che “potrebbe accontentarsi”, e nessuno/a vuole essere quella persona: si vuole essere tutto, e si deve far capire che si desidera tutto.


Uscite anche con altre persone del sesso opposto. Se un ragazzo esce solo con la sua amica, e non con altre amiche, mette lei su un piedistallo particolare… Ma non la fa sentire “in competizione”, non le dà l’occasione di percepire un senso di “mancanza” o “gelosia”. Altrettanto vale a parti invertite.


Trattate bene, fatevi desiderare… Ma non troppo. Arrivate al 90%, e lasciate che sia la controparte a concludere la mossa. Per esempio, se cercate di capire se può starci un bacio della buonanotte, dopo una serata tranquilla, avvicinatevi, sporgetevi un po’ e sfiorate il corpo dell’altro/a… Ma lasciate che sia chi avete di fronte a concludere il gesto, a farvi capire con uno sguardo, magari particolarmente languido o alle vostre labbra, che è il momento di concludere il gesto. Se si scosta, non insistete. Almeno, non adesso.

Loading...
Leggi anche  6 comportamenti femminili che stimolano negli uomini fantasie inconfessabili (che invece confessano)

Flirtare è la base: guardare, concedersi una risata più bassa, un sorriso più morbido… anche un contatto fisico, lo sfiorarsi apparentemente casuale in un’occasione, e a volte meno accidentale. L’essere umano è fisico, e ha bisogno del contatto umano.


Soprattutto se l’innamorato è un uomo, il consiglio è: dichiararsi. Vero è che le donne amano i gesti, ma hanno anche bisogno di sentirsele dire, le cose. Amano sentire le parole, sentirle dette piano e nel modo giusto. A volte va bene, a volte no, ma se non si rischia non si saprà mai come avrebbe potuto essere.

Articoli da leggere:

Loading...
loading...
Advertisement
Top