Arriva il bon ton del selfie

La tendenza del momento è fotografarsi appena svegli senza trucco arruffati e in déshabillé, in auto mentre si giunge sul posto di lavoro, al ristorante davanti ai fusilli fumanti, davanti lo specchio pronte per uscire per la serata, bevendo l’aperitivo con il ragazzo a cui abbiamo dato il primo appuntamento…. E con un semplice clik postare tutto nei nostri social preferiti. Ma non stiamo un po’ esagerando con tutto quest’esibizionismo? Arriva un aiuto indispensabile per salvarci dall’esagerazione e dalle pessime figure: ll galateo del selfie. Ecco cosa ci propone:

  • Fissiamoci dei paletti: i selfie nascono dal desiderio di condividere nei social i nostri momenti di vita, i nostri stati d’animo, gli istanti gioiosi delle nostre giornate, sono delle autorappresentazioni che però non devono mai cadere nella volgarità, quindi no ai dettagli troppo intimi
  • Viviamo il selfie come un gioco: I selfie più belli son quelli che sprigionano leggerezza, simpatia ed autoironia, ma solo se li consideriamo come un divertimento o un gioco possono risultare tali, dal momento in cui dobbiamo sforzarci per sembrare felici e divertiti probabilmente non ha più senso
  • Essere sé stessi: il desiderio di condividere i momenti speciali con i propri amici è giusto ma sempre se viene vissuto come momento di condivisione e non per la voglia di esibizionismo per dire “c’ero anch’io”
  • La ricerca di approvazione: va tenuta sotto controllo, il selfie non dev’essere la sfida per avere più ‘mi piace’ e di conseguenza farsi notare in foto allegoriche o ridicole. Attenzione a non cadere in goffaggini
  • rispetto per chi ci sta accanto: quando ci ‘selfiamo’ dovremo prestare attenzione a non catturare nella nostra foto chi sta cenando magari al tavolo dietro di noi, come potrebbe non apprezzare il nostro ragazzo che accanto a noi si sta soffiando il naso…..ma noi siamo venute così bene….
  • Stacchiamo: siamo oramai così dipendenti dai nostri smatphone che non ci disconnettiamo mai, né quando siamo al cinema né quando andiamo a letto e tanto meno quando dialoghiamo con qualcuno. Cerchiamo invece di tanto in tanto di tornare alla realtà guardando il mondo che ci circonda senza schermi davanti gli occhi.
Leggi anche  Tatuaggio cavigliera: le idee migliori

Articoli da leggere:

Loading...
Torna su