Come sfumare l’ombretto nero

Come sfumare l’ombretto nero?  Questa è una di quelle domande che moltissime donne si pongono.

L’ombretto è senza ombra di dubbio quello più complicato da sfumare, trattandosi del colore più scuro ed intenso che ci sia. Lo stesso vale per ombretti scuri, come il blu scuro, verde scuro e via dicendo. La prima cosa da valutare quando si parla di sfumare l’ombretto nero è il pennello. 

La prima cosa che viene spontaneo fare, è quella di utilizzare un pennello da sfumatura. Non sempre però questa risulta essere la scelta migliore. Anche se il colore verrà applicato in maniera leggera, con il pennello da sfumatura non si avrà una sfumatura graduale del colore. Quindi, cosa fare per sfumare l’ombretto nero nel migliore dei modi?

Leggi anche: fondotinta minerale come sceglierlo

Come sfumare l’ombretto nero al meglio

Ecco alcuni consigli per sfumare l’ombretto nero al meglio:

Quando si truccano gli occhi, si inizia sempre dalla base. Prima di applicare l’ombretto bisogna stendere sulla palpebra mobile un primer, che ci permetterà di fissare il prodotto alla palpebra e a rendere il colore più intenso e brillante. Dopo aver applicato il primer, si può procedere applicando un prodotto in crema. Si possono utilizzare matite morbide, matitoni o ombretti in crema di colore nero o marrone. Tutto dipende dal colore che vogliamo applicare sulla palpebra mobile, in questo caso, il nero.

Applichiamo quindi il prodotto in crema nella zona di maggior intensità del trucco, ovvero nell’angolo esterno dell’occhio. Con un pennello piatto e a setole sintetiche, sfumiamo il prodotto. Per ottenere una bella sfumatura: dobbiamo muovere il pennello dall’alto verso il basso sulla palpebra superiore, dall’esterno verso l’interno nella parte esterna e, da destra verso sinistra e viceversa sul bordo ciliare inferiore.

I movimenti devono essere piccoli e leggeri. Se durante questo passaggio il prodotto in crema dovesse sbiadire troppo, possiamo tranquillamente applicarne ancora un po’ nella zona di maggiore intensità e continuare a sfumare facendo sempre gli stessi movimenti dall’esterno verso l’interno. fin quando i contorni netti non sono spariti del tutto lasciando spazio ad una sfumatura graduale.

Loading...

Dopo aver sfumato con cura il prodotto cremoso, si passerà stesura dell’ombretto scuro in polvere. Con un pennello più grande e a setole più morbide applichiamo l’ombretto in polvere sull’ombreggiatura creata in precedenza con la matita e ripetiamo lo stesso gesto dall’esterno verso l’interno, con movimenti un po’ più ampi.

Leggi anche  Colore dell'ombretto? I tuoi occhi lo sanno!

Continuiamo fino a quando abbiamo sfumato per bene anche l’ombretto. Se ci dovessero essere delle difficoltà aiutatevi applicando, sempre con lo stesso pennello, un tocco di colore intermedio, come ad esempio un color caramello, nella piega dell’occhio. Eseguite un movimento delicato da destra verso sinistra e viceversa.

Infine stendiamo un ombretto più chiaro: con un altro pennello da ombretto applichiamo il colore chiaro nell’angolo interno dell’occhio e sotto l’arcata sopraccigliare e, sfumiamolo in modo tale da fonderlo con il colore nero.

Trucco Smokey Eyes tutti i consigli

Lo Smokey eyes è considerato da molti make–up artist come il trucco per eccellenza: è infatti il trucco più amato sia dalle celebrities che dalle beauty guru di tutto il mondo. Ecco alcuni consigli di cui potete fare tesoro per fare uno smokey eyes davvero impeccabile:

  1.  Per prima cosa applicate uno strato sottile di primer per non creare una base troppo spessa;
  2. Per la realizzazione dello smokey si deve procedere dal basso verso l’alto, fino all’incavo della palpebra: si deve realizzare, lungo le ciglia, una bordatura con una matita che andrà lavorata e sfumata;
  3. Il passaggio seguente consiste nell’applicazione dell’ombretto, di un colore uguale a quello della matita, da sfumare con molta attenzione;
  4. Per dare tridimensionalità all’occhio si possono scegliere due tonalità di colore, una scura e una più chiara, da applicare dal centro della palpebra degradando verso l’esterno;
  5. Per definire lo sguardo applicate una matita nella rima inferiore, sia dentro che fuori, e nella rima superiore.
  6. Si può scegliere di creare un punto luce al centro della palpebra, o vicino alle sopracciglia oppure nell’angolo interno (insomma, dove più vi piace);

Leggi anche: Balayage biondo come si fa e a chi sta bene

Articoli da leggere:

Torna su