Vi siete mai chieste cosa succede al vostro corpo durante le mestruazioni? Prima di tutto, è molto importante sapere che ciclo mestruale e mestruazioni  non sono la stessa cosa.  Quando si parla di ciclo mestruale, si intende il periodo che va dal primo giorno delle mestruazioni al primo giorno della mestruazione successiva.

In media, ogni 28 giorni, il ciclo mestruale compie il suo “giro”, settimana dopo settimana e giorno dopo giorno, il corpo femminile subisce dei cambiamenti. Sono considerati altrettanto normali però, cicli che vanno dai 21 ai 35 giorni.

Il primo ciclo solitamente, avviene attorno ai 12 anni. Ma a volte, la comparsa del primo ciclo può variare dai 10 ai 16 anni. L’arrivo della prima mestruazione avviene quando il corpo è cresciuto a sufficienza ed è diventato a tutti gli effetti il corpo di una donna compiuta.

Il ciclo mestruale, infatti, è suddiviso in più fasi: l a fase mestruale (1–6 giorni), la fase follicolare (6–14 giorni), la fase ovulatoria (14°– 15° giorno) e la fase secretiva (16–28) . Oggi parleremo di cosa accade durante la cosiddetta fase mestruale (meglio conosciuta come mestruazione).

Cosa accade al tuo corpo durante le mestruazioni?

Primo e secondo giorno

Durante i primi due giorni di mestruazioni,  i muscoli dell’utero si contraggono  e, proprio per questo motivo, tantissime donne lamentano dolori intensi. I muscoli dell’utero, si dilatano e stringono affinché quest’ultimo non si svuota completamente. Nei primi due giorni di mestruazioni, inizia la fase che, dopo circa 14 giorni, porterà alla maturazione di un nuovo ovulo (fase follicolare). 

L’umore durante questi giorni diventa instabile. Gli sbalzi d’umore sono causati dagli estrogeni bassi e dall’aumento della serotonina. Durante i primi due giorni si tende a chiudersi in se stesse. Il disagio e l’apatia provata in questi due giorni, a causa del flusso mestruale abbondante, ci fa sentire dei veri e propri rottami.

Leggi anche : come calcolare il periodo fertile

Terzo e Quarto Giorno

La maggior parte dei disturbi e dei dolori è passata, ma, solitamente è presente una leggera anemia data dalle perdite abbondanti dei giorni precedenti. Il corpo durante il terzo e quarto giorno da il via ad un recupero parziale, trattenendo di più il ferro introdotto con gli alimenti.

Durante il quarto giorno, il flusso è un po’ più scarso. Il nostro stato d’animo diventa molto più tenero di quello dei giorni precedenti. Si ha voglia di coccole e di tenerezza, questo accade perché gli estrogeni aumentano man mano e ci invogliano a stare molto più vicino al nostro partner. Per di più in questi giorni, il desiderio sessuale diventa molto più intenso. Attenzione però! A causa degli assorbenti e del ciclo abbondante, in questi giorni, il pH vaginale aumenta e il rischio di infezioni altissimo.

Quinto e sesto giorno

Durante il quinto e il sesto giorno, per la maggior parte delle donne, le perdite ematiche sono più povere, quasi assenti. Gli estrogeni salgono più del progesterone e danno il via alla ricrescita della nuova mucosa uterina di rivestimento, che prenderà il posto di quella eliminata con le mestruazioni. Il corpo è sgonfio e drenato e il seno non è più dolente. In questi giorni ci si sente più belle e sicure di se. Questo stato di ottimismo, accompagna tutte (o quasi) le donne fino al quattordicesimo giorno.

Settimo giorno

Le perdite sono finite e la fase follicolare è a metà. Nell’arco di una settimana ci sarà l’ovulazione. Finito il ciclo ti sentirai rigenerata e piena di energie, libera dai pensieri negativi. Gli estrogeni sono alla stelle e vi sentirete veramente bene.

Perché abbiamo le mestruazioni?

Ogni mese, il corpo di ogni donna produce un ovulo che matura e cresce in una delle due ovaie, per poi spostarsi tramite le tube di Falloppio, nell’utero. L’ovulo può essere fecondato unicamente dagli spermatozoi maschili. Se la fecondazione però, non avviene, il rivestimento che aveva protetto l’ovulo per tutto questo tempo (l’endometrio), non serve più, e di conseguenza si stacca, uscendo dalla cervice vaginale sotto forma di sangue. In poche parole, le mestruazioni non sono altro che un segnale che ci avvisa che l’ovulo non è stato fecondato.

Leggi anche: 7 sane abitudini che ti aiuteranno a vivere meglio