Quando viene fame l'unica soluzione è mangiare! Ma cosa succede se i cibi che mangi ti rendono più affamato di quando hai iniziato? Questo capita più spesso di quanto si possa immaginare.

Ecco 6 alimenti che danno la sensazione di essere a stomaco vuoto quando in realtà è bello pieno!

PANE BIANCO

La farina bianca è prodotta da grani privati del guscio esterno, la crusca. È proprio in questa pellicola esterna che viene eliminata, che sono presenti le fibre per il nostro benessere capaci di dare senso di sazietà. Mangiare piane banco, ovvero carboidrati porta a picchi glicemici , che provocano in successiva battuta repentini cali di zuccheri che stimolano la fame.

PASTA

La pasta crea esattamente lo stesso processo della farina bianca. L'elevata raffinazione dei grani con cui sono prodotti, provoca una perdita della parte di fibra che induce la sazietà. Questo avviene anche solo con un piatto di pasta in bianco, se ad esso si aggiunge un condimento, magari di quelli acquistati e pieni di conservanti, allora il picco di fame a fine pasto è quasi assicurato!

ALCOOL

L'alcool non si limita a ridurre i benefici di un'alimentazione sana, ma rende decisamente più affamati. L'alcool esaurisce in breve le riserve di carboidrati, ovvero del glicogeno nel corpo, e questo ti fa desiderare nuovi carboidrati per sostituire quelli perduti.

SUCCHI

Fare succhi in casa è ormai molto frequente, eppure anche con questi è necessario andarci piano. Durante l'estrazione viene eliminata la fibra, quella parte che induce il senso di sazietà. Nei succhi possono essere spremuti molti frutti, e se il loro apporto zuccherino risulta elevato, allora si registreranno picchi insulinici cui seguiranno cali che determinano spossatezza e richiedono di ingerire nuovo cibo per recuperare. Un consiglio per i succhi è inserire anche delle proteine in polvere per contribuire ad equilibrare il livello di zucchero nel sangue e aumentare la sazietà

SNACK SALATI

Perché dopo un pacchetto di patatine viene voglia di dolce? Perché le patate, ricche di amido, provocano dei picchi di zuccheri nel sangue che vengono immediatamente lavorati dall'insulina e che inevitabilmente scendono a livelli talmente bassi successivamente che in risposta l'organismo richiede nuovo cibo!

Loading...

PIZZA

Non importa quanta tu ne possa mangiare, ne basta una fetta per sentire la fame che aumenta. Infatti la combinazione di farina bianca, oli idrogenati, formaggi fusi e conservanti, porta gli zuccheri ad un livello molto alto per poi scendere, per l'azione dell'insulina , a livelli talmente bassi da sentire nuovamente necessità di alimentarsi. Se organizzate una pizza in casa con farine integrali con verdure e salumi magri, ed una spolverata di formaggi, avrete una pizza con più fibre e proteine e meno probabilità di attacchi di fame nell'ora successiva.

L'elemento comune di questi cibi è la presenza di carboidrati e amidi, che una volta ingeriti causano livelli di zucchero elevati. Con l'azione dell'insulina gli zuccheri nel sangue vengono decisamente ridotti, portando a cali che provocano una spossatezza e una forte fame. In questi alimenti poi si aggiunge l'assenza di fibre che inducono la sazietà. Quindi la combinazione zuccheri elevati-assenza di fibre stimolano un senso di fame entro un'ora dall'ingerimento. Non sono cibi a cui rinunciarema valutate sempre l'opportunità di porzioni non eccessive e di abbinare ad essi fibre e proteine per bilanciare il senso di sazietà ed evitare attacchi di fame!